A- A+
Politica
Centrodestra, lite Forza Italia-Lega-Fratelli d'Italia. La verità


Silvio Berlusconi visita il comitato elettorale di Guido Bertolaso e afferma che si va avanti con il "campione", ovvero con l'ex numero uno della Protezione Civile. Ma che cosa sta accadendo nel Centrodestra? Martedì 22 marzo - secondo quanto Affaritaliani.it è in grado di riferire - nell'ufficio del senatore azzurro Altero Matteoli a Palazzo Madama si è riunito il tavolo del Centrodestra. Presenti, oltre a Matteoli, Paolo Romani e Sestino Giacomoni per Forza Italia, Giancarlo Giorgetti (vera mente di Via Bellerio), Massilimiliano Fedriga e Raffaele Volpi per la Lega (assente Gianmarco Centinaio), Ignazio La Russa, Carlo Fidanza e Fabio Rampelli per Fratelli d'Italia.

Il clima - spiega ad Affaritaliani.it uno dei partecipanti al summit - è stato "cordiale ma teso e aspro". La riunione è durata circa un'ora e il risultato, a parte un'intesa di massima sulla città di Bolzano, è stato l'ennesimo nulla di fatto. I toni si sono accesi quando Romani e Matteoli hanno chiaramente detto che la candidatura di Giorgia Meloni a Roma, e la richiesta di ritiro di Bertolaso, è "uno sfregio a Berlusconi". Su questo punto la discussione è andata avanti per una trentina di minuti tra ironia e toni sopra le righe, con gli azzurri che hanno parlato di "fine politica di Berlusconi nel caso in cui dovesse accettare il passo indietro sulla Capitale".

Fratelli d'Italia e il Carroccio hanno replicato che lo "sfregio", semmai, è quello di non convergere sul nome della Meloni. Ma il punto politico è che, a parte Stefano Parisi a Milano (ormai blindato), se non si trova la "quadra" bossiana su Roma - e l'unica possibilità è quella del ritiro del candidato berlusconiano - non ci sarà nessun accordo sulle altre grandi città che andranno al voto a giugno, da Torino a Bologna fino a Napoli. Non solo, l'impressione dei big di Fdi e Lega è che gli esponenti di Forza Italia, d'accordo con il cosiddetto 'cerchio magico' azzurro (il trio Bergamini-Rossi-Pascale), stia "caricando a palla" l'ex Cav, già di per sé "caricato a palla", per non accettare alcuna ipotesi di intesa.

Insomma, salvo improbabili colpi di scena, la Meloni giovedì a Milano lancerà un ultimo appello a Berlusconi per convergere sul suo nome nella Capitale ma se, come sembra, l'ex premier insistesse su Bertolaso a quel punto la rottura (Milano a parte) sarebbe sancita e ufficiale. Tanto che Fratelli d'Italia e la Lega (La Russa e Giorgetti in testa) sono già pronti a tavoli senza Forza Italia dalla prossima settimana nel caso di mancato accordo sulla Capitale. Dietro le quinte il sospetto dei fedelissimi di Salvini e Meloni è che l'ex Cav non abbia alcuna intenzione di trovare la "quadra" e spinga per rompere sulle Amministrative per poi spostarsi al centro e rilanciare lentamente il dialogo con Alfano e Verdini e, in prospettiva, con Renzi.
 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
centrodestra forza italia lega fratelli d'italiacentrodestra romabertolaso melonisalvini berlusconi meloni
in evidenza
Neve e gelo all'assalto dell'Italia Le previsioni sono da brivido

Meteo, offensiva siberiana

Neve e gelo all'assalto dell'Italia
Le previsioni sono da brivido

i più visti
in vetrina
Kendall Jenner sfida meteo, neve e gelo in bikini nero. Guarda che stivali!

Kendall Jenner sfida meteo, neve e gelo in bikini nero. Guarda che stivali!


casa, immobiliare
motori
Fiat Panda, regina incontrastata delle auto usate vendute online

Fiat Panda, regina incontrastata delle auto usate vendute online


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.