A- A+
Politica

"La combinazione ottimale e' il binomio Berlusconi-Alfano. Lo e' in parte per ragioni che tragicamente, derivano dagli effetti di un bombardamento giudiziario che impediscono a Berlusconi di ricandidarsi. Poi non si puo' meccanicamente dire che il 2013 sia uguale al 1994. Combinando la presenza dell'uno e dell'altro riusciremo ad avere, quando ci saranno le elezioni, una capacita' concorrenziale rispetto a Renzi". Lo dice in una intervista al Corriere della Sera, Fabrizio Cicchitto. "Berlusconi continuera' a svolgere il ruolo carismatico che gli e' proprio - ha spiegato - Alfano sara' il nostro punto di riferimento in una campagna elettorale bipolare".

Cicchitto, ai lealisti che vogliono l'azzeramento delle cariche e il congresso risponde che "lo strumento sono le primarie, fare oggi un congresso significa impiegare un anno e mezzo per definire regole, tesseramenti e cosi' via. Chi chiede l'azzeramento, chiede di azzerare Alfano, compie cioe' un atto di ben meditata rottura. Se si vuole avere unita' nel Pdl si deve operare affinche' la leadership di Berlusconi venga confermata e accompagnata dall'elemento di novita' che e' appunto il binomio". Chi propone l'azzeramento "compie un atto di pura negativita' perche' tutto e' concentrato su Alfano. Sarebbe atto di autentico lesionismo per ragioni di conflittualita' interna". Chi puo' sciogliere tutto questo'? "Berlusconi - ha concluso Cicchitto - qualora proponesse in modo esplicito il binomio in un quadro di rinnovata unita'. Altrimenti, e lo dico a malincuore, meglio avere due partiti, uno moderato l'altro movimentista, federati fra loro e con altri movimenti del centrodestra che non un partito bloccato da una conflittualita'cieca".

Tags:
cicchittoberlusconialfano
in evidenza
"Esco con Briatore. Ho scoperto che è un uomo interessante"

Barbara D'Urso e la simpatia con...

"Esco con Briatore. Ho scoperto che è un uomo interessante"


in vetrina
Malocclusione dentale: cos’è, quali sono le sue conseguenze e come trattarla

Malocclusione dentale: cos’è, quali sono le sue conseguenze e come trattarla


motori
Stellantis: inizia la produzione di Jeep Avenger nello stabilimento di Tychy

Stellantis: inizia la produzione di Jeep Avenger nello stabilimento di Tychy

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.