A- A+
Politica
Cofferati lascia il Pd: "Non posso più restare"

"In questa situazione, per rispetto ai cittadini che mi hanno votato, alle mia convinzioni e ad una parte importante della mia vita, in un partito che non dice nulla su quanto accaduto in Liguria io non posso piu' restare". Cosi' l'europarlamentare Sergio Cofferati, sconfitto alla primarie del centro sinistra in Liguria, dopo la denuncia di pesanti irregolarita' nello svolgimento della consultazione, avvenuta l'11 gennaio scorso. "E' decisione per me difficile e dolorosa - ha aggiunto Cofferati - perche' sono uno dei 45 fondatori del Pd. Vi lascio immaginare con quale fatica sono arrivato a questa conclusione".

"Non mi dimettero' da eurodeputato perche' sono stato eletto dai cittadini. E' il Pd che ha avuto il vantaggio del voto dei cittadini perche' alle elezioni europee ci sono le preferenze e io ne ho preso 120.000. Rispondo a quei cittadini", ha spiegato.

Cofferati ha aggiunto: "Sono 13 i seggi incriminati con due fatti gravi: il modo anomalo con cui hanno partecipato al voto alcuni stranieri e l'inquinamento attraverso il voto sollecitato e ottenuto del centrodestra, che si è mobilitato per votare alle primarie del centrosinistra: così non ci sono più le primarie, visto che una parte vuole entrare pesantemente in casa altrui".

"Quando le carte della commissione di garanzia del Pd saranno pronte, sarà mia cura portarle alla procura della Repubblica. Se nel mancato rispetto delle regole emergeranno anche elementi che configurano un reato non lo deve dire la commissione ma lo deve dire la magistratura", ha concluso.

Marcucci, se perdi non ti porti via il pallone...  - "Non e' che se perdi ti porti via il pallone e mandi a quel paese tutta la squadra. #Cofferati". Cosi' il senatore renziano Andrea Marcucci su twitter.

Paolo Ferrero, segretario nazionale di Rifondazione Comunista-Sinistra Europea, ha dichiarato: "Sergio Cofferati ha annunciato la sua uscita dal PD. Nel salutare positivamente questa scelta e nel manifestare la mia solidarietà a Sergio Cofferati, mi pare giusto sottolineare come non si tratti solo di una fatto individuale ma di un fatto politico, che segue lo sciopero generale e segnala la crisi del PD e la frattura tra questo e il movimento dei lavoratori. Con ogni evidenza il PD di Renzi è irriformabile e non ha nulla a che vedere con la sinistra. Anche per questo è necessario costruire oggi in Italia una sinistra antiliberista che possa diventare il motore della costruzione dell'alternativa alle politiche di austerità. Oggi, a Bologna, siamo riuniti nell'assemblea de L'Altra Europa con Tsipras - che ha salutato con un applauso la notizia dell'uscita dal PD di Cofferati - proprio per avanzare la proposta di costruire insieme una sinistra unita e alternativa al PD e al neoliberismo".

Tags:
cofferatipdprimarie liguria
Loading...

i più visti

casa, immobiliare
motori
Alfa Romeo protagonista della 39esima edizione storica della “1000 Miglia”

Alfa Romeo protagonista della 39esima edizione storica della “1000 Miglia”


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.