A- A+
Politica
Renzi e i post-it oscuri

 

Di Ernesto Vergani

L'ulteriore riconoscimento elettorale che gli italiani hanno conferito a Renzi (vittoria alle Regionali in Emilia-Romagna e in Calabria) dimostra che essi vedono poche alternative. Anche l'Europa  chiude un occhio sui conti dell'Italia, che è sempre lì lì per eludere i parametri, il che prova che anche per Bruxelles alla fine manca l'alternativa.

Tutti sanno che l'Italia era paralizzata e serviva un rottamatore iper ottimista per provare a cambiare. Finora l'azione del governo si è sostanzialmente indirizzata sulle riforme del mercato del lavoro, della pubblica amministrazione e della giustizia civile. Tuttavia,  a causa della crisi globale e della tensione in Ucraina (quest' ultima   penalizza le esportazioni, fondamentali per la nostra economia),  l'uscita dal tunnel si può solo intravedere lontanamente.

I consiglieri economici di Renzi asseriscono che le riforme comunque genereranno  tra qualche anno risultati. Il premier ha affermato che a volte si sente come un post-it, nel senso di colui che deve spiegare. Post-it inflazionati, vista la presenza mediatica del presidente del Consiglio, quanto poco chiari, poiché gli italiani sono confusi circa le scelte del governo, pur apprezzandone l'approccio risoluto e premiandolo  col voto.

Colpa anche di tanti commentatori che fomentano il qualunquismo dell'opinione pubblica (che paga sempre) ed evitano (o peggio non sanno) entrare nel merito. Errore anche dell'opposizione,  dal centro-destra diviso ai sindacati. Entrambi  poco chiari  sia nelle prese di posizione critiche che in quelle propositive. Un atteggiamento che (oltre a evidenziare i limiti della classe politica) alimenta la poca comprensibilità di ciò che fa l'esecutivo Renzi e finisce per ingigantire la sua azione generandone persino meriti non voluti.

Tags:
renzi
in evidenza
Diletta Leotta va in gol, da San Siro a Sanremo. Le foto

Sfilata da sogno e... da ridere

Diletta Leotta va in gol, da San Siro a Sanremo. Le foto


in vetrina
Gruppo FS: un totem al Binario 21 per ricordare le vittime della Shoah

Gruppo FS: un totem al Binario 21 per ricordare le vittime della Shoah


motori
Fiat Nuova 500 offre ricariche illimitate con il noleggio pay per use

Fiat Nuova 500 offre ricariche illimitate con il noleggio pay per use

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.