A- A+
Politica


Di Pietro Mancini


D'Alema, allora segretario del partito, poteva non sapere dei denari e dei finanziamenti illeciti, versati al Pci-Pds. Peppe Scopelliti, da Sindaco di Reggio, non poteva non sapere delle presunte, gravi irregolarità amministrative, compiute da una dirigente del Comune di Rc, la dottoressa Fallara, che lo aveva scagionato, prima di decidere di passare a miglior vita.

Una giustizia dura, ma a senso unico.

Al di là del merito, dovrebbe essere preoccupante, per tutti, quando le toghe condizionano, pesantemente, il libero rapporto tra elettori ed eletti, che è fisiologico in ogni democrazia. Matteo Renzi, appena eletto segretario del PD, disse: "Intendo sfidare e battere Berlusconi alle elezioni. Non ricorrendo agli "aiutoni" delle toghe". A questa, giusta, linea si uniformi il segretario regionale del Pd che, in passato, militò nel Psi, accanto al leader storico, garantista, Giacomo Mancini senior.

 

Tags:
reggio calabria
in evidenza
Arriva l'aria polare dalla Svezia Fine maggio brividi. Previsioni

Meteo

Arriva l'aria polare dalla Svezia
Fine maggio brividi. Previsioni

i più visti
in vetrina
Scatti d'Affari SEA, Air Canada lancia il collegamento non-stop tra Milano Malpensa e Montreal

Scatti d'Affari
SEA, Air Canada lancia il collegamento non-stop tra Milano Malpensa e Montreal


casa, immobiliare
motori
DS Automobiles svela le sue Edizioni Limitate

DS Automobiles svela le sue Edizioni Limitate


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.