A- A+
Politica
Conte attacca il "capitalismo infetto", Marcegaglia: "Rispetto". Lo scontro
Giuseppe Conte - Emma Marcegaglia

Conte attacca il "capitalismo infetto", Marcegaglia: "Rispetto". Lo scontro

"Sentire un leader politico che parla di capitalismo infetto a me fa girare le balle, siamo gente seria e serve rispetto". Lo ha detto Emma Marcegaglia, B7 Chair, replicando a Giuseppe Conte dal palco del convegno dei Giovani imprenditori di Confindustria di Rapallo (Genova) che ha parlato alla stessa platea poco prima. Marcegaglia ha risposto anche all'accusa che i giovani imprenditori aderiscano a una economia di guerra: "I giovani - ha sottolineato - dicono che bisogna difendere l'Ucraina, vuol dire essere dalla parte di chi soffre e sta male contro chi usa la violenza". 

LEGGI ANCHE: Ucraina, Conte ad Affari: "La Nato va riformata non smantellata"

La precisazione di Conte 

 "Conosco bene Emma Marcegaglia e credo abbia frainteso il mio intervento. Nel parlare di capitalismo infetto mi riferivo a quel sistema malsano, che emerge anche dalle inchieste giudiziarie, in cui l'imprenditore cerca un rapporto privilegiato con il politico di turno e poi ne finanzia la campagna elettorale. Questo rappresenta una gestione infetta dei rapporti tra politica ed economia". Così il leader del M5s Giuseppe Conte, a margine di un comizio elettorale in piazza Vittorio Emanuele a Monreale (Palermo).

"Il privilegio accordato a un singolo imprenditore mette in difficolta tutti gli altri, questa è una pratica sleale - continua Conte - Allo stesso modo i finanziamenti che un politico ottiene per questa via svantaggiano tutte le altre forze politiche che vogliono gareggiare a parità di condizioni: credo che su quest'aspetto Marcegaglia possa assolutamente convenire, così come la stragrande maggioranza degli imprenditori".

 "Io sono quello che in piena pandemia ha fatto ripartire il paese, recuperando il 13% di Pil in tre anni e ottenendo 200 milioni per rilanciare la competitività di tutto il sistema produttivo e non solo degli imprenditori con cui avevo rapporti privilegiati: il Pnrr - ha aggiunto - era finalizzato proprio a far partecipare a questo grande progetto nazionale tutti gli imprenditori, non solo quelli in cerca di corsie privilegiate nei rapporti con gli esponenti politici".

Confindustria, Orsini: "Parole di Conte? Campagna elettorale" 

"Le parole del leader M5s che hanno innescato, oggi, uno scontro con gli industriali al convegno dei Giovani Imprenditori sono "Campagna elettorale". Il presidente di Confindustria, Emanuele Orsini, liquida così l'argomento. Quindi si possono giustificare? "A metà". Il riferimento, nel confronto con Conte, è anche all'inchiesta di Genova: "Non entro nel merito di quello che sta facendo la procura, ognuno deve fare il proprio mestiere. Però, da un certo punto di vista, non mi piace sentire oggi, qui, che ogni erba è un fascio, noi siamo gli imprenditori e rappresentiamo il Paese, siamo quelli che fanno il Pil del Paese, che sostengono il Paese", rimarca il leader degli industriali. 






in evidenza
Annalisa tra record e un sogno: "Non ho più vent'anni e vorrei..."

La confessione intima

Annalisa tra record e un sogno: "Non ho più vent'anni e vorrei..."


in vetrina
Amazon, le mini case arrivano in Italia: possono costare meno di una macchina

Amazon, le mini case arrivano in Italia: possono costare meno di una macchina


motori
DACIA: un modello di business unico per redditività elevata

DACIA: un modello di business unico per redditività elevata

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.