A- A+
Politica
Coronavirus, il governo potrebbe fare causa alle ribelli regioni del Nord

Coronavirus, il governo potrebbe fare causa alle ribelli regioni del Nord

L'emergenza Coronavirus in Italia si porta dietro lo scontro aperto e ormai conclamato tra le regioni del Nord e il governo. Non sono piaciute a Zaia e Fontana le timide riaperture proposte da Chigi per la "fase 2". Mentre Palazzo Chigi ha maldigerito le scelte dei governatori di allentare più del dovuto in lockdown, con decisioni in ordine sparso. Un report riservato dei tecnici guidati dal professor Brusaferro - si legge sul Messaggero - dello scorso 22 aprile metteva in guardia palazzo Chigi, «lo spazio di manovra sulle riaperture non è molto». «Il punto da cui si parte è che nella realtà attuale il valore di R0 è inferiore a 1», si legge nella relazione, «Rimane il fatto che alla giornata odierna persistono nuovi casi di infezione in tutto il contesto nazionale che stanno ad indicare la necessità di mantenere elevatal’attenzione».E dunque macché ripresa delle messe (si potrà valutare, si legge,dopo il 25 maggio se riaprire anche le chiese), macché ripresa della scuola. Piuttosto, scrivono gli scienziati, bisognerebbe ipotizzare una sperimentazione di 14 giorni aprendo solo la metà delle attività lavorative, continuando a vietare aggregazioni sociali e continuando con lo smartworking.

Resta la raccomandazione di usare le mascherine (che pure, si avverte, non danno una protezione sicura), «mantenimento del distanziamento sociale e dell’igiene frequente delle mani e ambientale». Ma, soprattutto, appunto, si invita ad andarci con i piedi di piombo. Ecco perché il governo è certo che la linea della prudenza è l’unica sensata. E oggi i ministri Roberto Speranza e Francesco Boccia illustreranno lo studio dell’Iss. Ed ecco perché Giuseppe Conte è rimasto sorpreso e amareggiato per l’offensiva dei governatori del Nord. «Abbiamo fatto tutto il possibile per dare e cercare ascolto e avere collaborazione, tant’è che abbiamo scritto il Dpcm dopo un incontro con loro», è lo sfogo del premier.C’è però di più. C’è che dal governo filtra che se domenica non è stato deciso un allentamento più ampio del lockdown, è perché Conte e il ministro agli Affari regionali Francesco Boccia hanno voluto evitare di andare allo scontro con le Regioni del Nord. Appeasement suggerito dal Quirinale.

Ma l’irritazione monta: «Siamo davanti a delle operazioni irresponsabili», spiega una fonte qualificata del governo, «chi apre alcune attività senza la copertura del Dpcm, se ne assumerà la responsabilità di fronte ai cittadini. E non sarà una responsabilità solo sanitaria, ma anche penale, civile ed economica». In poche parole:«Chi sbaglia paga». Diversi ministri fanno poi sapere che l’intenzione era di allentare di più le misure di quanto poi fatto domenica sera nel Dpcm, spingendo però Lombardia e Piemonte (dove i dati dell’epidemia sono tutt’altro che rassicuranti) a mantenere le norme più rigide. Ma difronte al niet di Attilio Fontana, il premier ha deciso di mantenere la stretta su tutto il territorio nazionale «per scongiurare il rischio diun riesplodere dei contagi», spiegano a palazzo Chigi. Il governo si interroga in queste ore se andare allo scontro legale con i governatori ribelli: «In teoria quelle ordinanze sono impugnabili".

Loading...
Commenti
    Tags:
    coronavirusemergenza coronaviruscoronavirus newscoronavirus italiacoronavirus governocoronavirus fase 2coronavirus regioni
    Loading...
    in evidenza
    Incontrada nuda su Vanity Fair "Messaggio per tutte le donne"

    Costume

    Incontrada nuda su Vanity Fair
    "Messaggio per tutte le donne"

    i più visti
    in vetrina
    Grande Fratello Vip 5: GREGORACI-PETRELLI, PIERPAOLO SI DICHIARA Gf Vip 5 News

    Grande Fratello Vip 5: GREGORACI-PETRELLI, PIERPAOLO SI DICHIARA Gf Vip 5 News


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Nuovo Peugeot 5008 ordinabile in Italia

    Nuovo Peugeot 5008 ordinabile in Italia


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.