A- A+
Politica
Coronavirus,il Ministero della Salute sapeva tutto 3 mesi fa,ma non si agì

Coronavirus,il Ministero della Salute sapeva tutto 3 mesi fa,ma non si agì
 

L'emergenza Coronavirus in Italia continua senza tregua. I casi si moltiplicano, gli ospedali sono pieni e la gente che sta male è anche costretta a restare a casa senza ricevere le cure necessarie. Inoltre mancano mascherine e prodotti infermieristici, insomma il Paese si è trovato spiazzato. Ma un documento del 5 gennaio, come riporta il Fatto Quotidiano svela che invece tutti sapevano ma nessuno fece niente di concreto. Il testo è stato inviato dal Ministero della Salute a tutti gli enti interessati, dall'Istituto Superiore di Sanità, all'ospedale Spallanzani di Roma al Sacco di Milano e a tutte le altre principali strutture potenzialmente coinvolte. Già l'oggetto era eloquente: "Polmonite da eziologia sconosciuta". I segni e i sintomi risultano fin da subito chiari: "Febbre e difficoltà respiratorie, con posibili lesioni invasive che interessamento entrambi i polmoni". Insomma tutto era noto già a gennaio.


Lo conferma anche Antonio Pesenti direttore di rianimazione del Policlinico di Milano. "Si sono fatte simulazioni sul rischio del contagio e fin da subito - spiega al Fatto - era chiaro che le terapie intensive sarebbero andate in sofferenza". Tutto questo a tre settimane dal primo caso in Italia, quello del paziente 1 di Codogno. Ma delle parole non si passò ai fatti, solo il 17 febbraio in un'ulteriore riunione si comincia a parlare delle attrezzature necessarie e di quali strumenti acquistare. Tre giorni dopo il primo caso diventa realtà e la macchina si attiva. Il sito Tpi rivela inoltre che una nota dell'Iss del 2 marzo consigliava la creazione di una zona rossa in Val Seriana (Bergamo), ma non venne istituita.

Loading...
Commenti
    Tags:
    coronavirusemergenza coronaviruscoronavirus newscoronavirus italiacoronavirus ministero della salutecoronavirus ospedalicoronavirus speranzacoronavirus terapie intensive
    Loading...
    in evidenza
    Clicca qui e manda il tuo meme a mandalatuafoto@affaritaliani.it
    Soldi, riforme e opere Conte promette di tutto

    Coronavirus vissuto con ironia

    Soldi, riforme e opere
    Conte promette di tutto

    i più visti
    in vetrina
    Nina Moric mostra il lato B: foto in intimo bellissima

    Nina Moric mostra il lato B: foto in intimo bellissima


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Emergenza Covid-19, Fase 2 – Opel: “L’evoluzione del digitale”

    Emergenza Covid-19, Fase 2 – Opel: “L’evoluzione del digitale”


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.