A- A+
Politica
Condanna Mediaset, Berlusconi spera. La Corte Ue esaminerà un ricorso

La Corte europea dei diritti dell’uomo ha deciso che esaminerà almeno uno dei ricorsi presentati dai legali di Silvio Berlusconi in merito alla sentenza definitiva del processo Mediaset, che ha visto l’ex premier condannato per frode fiscale il primo agosto 2013. Lo ha detto Piero Longo, uno degli avvocati di Berlusconi, spiegando che non è stata ancora stabilita una data per la discussione e che la Corte esaminerà il ricorso per «violazione delle regole del giusto processo».

Dopo la condanna in Cassazione per il processo Mediaset a quattro anni di carcere - di cui tre condonati da indulto - Berlusconi da inizio maggio sta scontando la pena in affidamento ai servizi sociali presso una struttura a Cesano Boscone per un periodo che, se non violerà le prescrizioni o la legge, durerà complessivamente poco più di 10 mesi.

Tags:
corteueberlusconi
in evidenza
Estate in crisi. Inattesa svolta Arrivano fresco e forti piogge

Meteo, cambia tutto

Estate in crisi. Inattesa svolta
Arrivano fresco e forti piogge


in vetrina
UNIQLO porta lo stile francese nel mondo con Ines de la Fressange

UNIQLO porta lo stile francese nel mondo con Ines de la Fressange


casa, immobiliare
motori
Dacia Jogger debutta sul mercato italiano

Dacia Jogger debutta sul mercato italiano


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.