A- A+
Politica

"La critica dell'operato dei magistrati, sempre legittima e utile, non puo' spingersi fino a denigrazioni che, anche in relazione alla loro provenienza, compromettano il prestigio della magistratura e la credibilita' delle sue funzioni, mettendo a repentaglio i principi sui quali si fonda la convivenza democratica". Lo scrive il Csm, nella delibera a tutela della magistratura approvata oggi in plenum. Con il documento, palazzo dei Marescialli interviene sulle numerose dichiarazioni rilasciate negli ultimi mesi - dal video messaggio del 18 settembre, fino alla manifestazione a palazzo Grazioli del 27 novembre - dall'ex premier Silvio Berlusconi. Il Csm, in particolare, evidenzia le accuse rivolte alle toghe di avere "finalita' eversive": questo "oltre ad essere palesemente privo di fondamento, integra - osserva il Csm - una obiettiva delegittimazione della funzione giudiziaria".

Il Csm ricorda che e' suo "compito precipuo" riaffermare, "nell'evidente interesse della generalita' dei cittadini, l'esigenza che siano rispettati da tutti la correttezza istituzionale e il prestigio dei magistrati, giacche' la lesione di tali valori incide direttamente sull'indipendente esercizio delle funzioni giudiziarie". E, sullo strumento delle pratiche a tutela, nel documento approvato in plenum si ricordano anche le parole del Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, che, nel luglio 2007, affermo' che "l'intervento del Consiglio si giustifica quando e' insostituibile per tutelare il prestigio e la credibilita' dell'istituzione giudiziaria nel suo complesso".

Tags:
democraziapmgiudici
in evidenza
"Rido con Zalone, amo gli horror Only Fun? Sarà sorprendente..."

Elettra Lamborghini ad Affari

"Rido con Zalone, amo gli horror
Only Fun? Sarà sorprendente..."

i più visti
in vetrina
Pnrr e opportunità per le Pmi CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

Pnrr e opportunità per le Pmi
CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri


casa, immobiliare
motori
Ford apre gli ordini per il Ranger Raptor di nuova generazione

Ford apre gli ordini per il Ranger Raptor di nuova generazione


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.