A- A+
Politica

"Sono piu' che disponibile a chiarire al piu' presto in Parlamento gli aspetti di questa sconcertante vicenda che mi vede sottoposta a un linciaggio mediatico senza precedenti pur non essendo io coinvolta nell'indagine". Lo afferma in una nota il ministro delle Politiche agricole, Nunzia De Girolamo. "Ribadisco di essere vittima di registrazioni abusive in casa mia - sottolinea De Girolamo - da parte di chi e' stato sottoposto a misura cautelare dalla magistratura per presunti reati commessi nell'Asl di Benevento e di testimonianze raccolte dai giornali da parte di personaggi gia' noti alle forze dell'ordine e ai giudici".

"Constato con amarezza che la scala dei valori - spiega ancora De Girolamo - viene sovvertita e chi e' accusato di aver violato la legge viene ritenuto piu' credibile di chi invece la legge l'ha rispettata. Con la fermezza e la determinazione di chi e' piu' che sicura di non aver commesso nulla di irregolare e di illecito - a meno che le parole in liberta' pronunciate nella propria abitazione lo siano - sono pronta a fornire ai colleghi parlamentari tutte le informazioni reali rispetto alle ricostruzioni distorte apparse in queste ore di accanimento, ribadendo totale e incondizionata fiducia negli accertamenti compiuti da parte chi ha, per Costituzione, il compito di farlo e cioe' la magistratura. Il mio mandato ministeriale e', sin dal primo giorno del mio insediamento, nelle mani del Presidente del Consiglio - conclude De Girolamo - ma sono pronta a difendere con tutte le forze che ho in corpo la mia dignita' e la mia onesta'".

Tags:
nunzia de girolamo
in evidenza
Tra iperemesi e anoressia Paura nel Regno Unito per Kate

La principessa pesa 45 chili, preoccupati sudditi e fan

Tra iperemesi e anoressia
Paura nel Regno Unito per Kate


in vetrina
Malocclusione dentale: cos’è, quali sono le sue conseguenze e come trattarla

Malocclusione dentale: cos’è, quali sono le sue conseguenze e come trattarla


motori
De Meo (Acea): Ue metta in campo politica automobilistica ambiziosa

De Meo (Acea): Ue metta in campo politica automobilistica ambiziosa

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.