A- A+
Politica

La notizia è di oggi: Denis Verdini è stato rinviato a giudizio nell'inchiesta sul Credito Cooperativo di Campi Bisenzio, la banca che ha guidato per 20 anni fino al 2010. Le accuse sono pesanti: associazione a delinquere e bancarotta. Non se la passa meglio, come è ben noto, l'ormai ex Cavaliere. Silvio Berlusconi è ai servizi sociali, debitamente accompagnato da pletorici gruppi di forze dell'ordine per la sua (e l'altrui) sicurezza. Ogni tanto, Berlusconi e Verdini, si recano a Roma. Devono trattare con Matteo Renzi le riforme epocali per questo nostro povero Paese un po' disastrato. Viene da chiedersi che cosa si raccontino, i tre, a latere delle parti puramente tecnico-politiche. Si scambiano opinioni sugli avvocati? Forse Matteo, per cortesia o per carità di patria, chiede informazioni sull'andamento dei processi? Oppure chiede dove farà le vacanze Silvio, che alla sua villa nei Tropici non ci può proprio andare? Chissà, magari la potrebbe prestare a Renzi che ci potrebbe portare Agnese e i pargoletti. In fondo, una casa così grande vuota per tutta la stagione è proprio uno spreco. Oddio, a pensarci bene però non è una grande idea. Come non sembra proprio un gran bel tavolo di lavoro quello con un pregiudicato e un indagato per associazione a delinquere.

Tags:
denissilviomatteo
Loading...

i più visti

casa, immobiliare
motori
Gladiator segna il ritorno del marchio Jeep® nel segmento dei pick-up

Gladiator segna il ritorno del marchio Jeep® nel segmento dei pick-up


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.