A- A+
Politica
Ipf, Di Stefano: "M5S pensa solo al consenso, al governo facendo opposizione"

Di Stefano ad Affaritaliani.it: "In tanti altri arriveranno in Insieme per il Futuro"


Insieme per il Futuro diventerà un partito politico? Ci sarà alle prossime elezioni sulla scheda elettorale?
"Insieme per il Futuro, al momento, è solo il nome della componente parlamentare che abbiamo costituito per iniziare a indirizzare il nostro pensiero politico nell’azione dei due rami del Parlamento. Fuori dal Parlamento, invece, è un cantiere politico che sta nascendo e che vuole integrare le parti con un ruolo sociale attivo, penso ai sindaci, agli imprenditori, alle associazioni, al terzo settore per iniziare".

Pensa che possano esserci nuovi ingressi nei gruppi di Camera e Senato?
"Il gruppo è già parecchio consistente se pensate che conta oltre 60 parlamentari, risultando quindi tra i maggiori del Parlamento, ma non dubito che arriveranno in tanti altri attratti da un progetto politico con una visione chiara. Ciò che per noi conta maggiormente, al momento, è intercettare risorse sul territorio più che nei Palazzi, perché vogliamo radicarci bene".

Il M5S secondo lei ha ancora un futuro? Chi comanda, Conte o Grillo?
"Credo che i recenti risultati elettorali parlino da sé e, onestamente, questa è per me una ferita profonda. Avevamo tutte le carte in regola per rilanciare il progetto ed invece siamo finiti per accartocciarci su noi stessi per mille motivi. Chi comanda, adesso, davvero non mi riguarda più".

Non era possibile fare una battaglia con Di Maio dall'interno del M5S?
"Mi conceda una battuta, a giudicare dai toni di questi ultimi giorni credo che la battaglia la stesse facendo una parte del M5S contro Di Maio semmai. Rispondendo seriamente invece, è evidente che l’esperienza che tanti di noi abbiamo maturato in questi anni nelle istituzioni, non solo non trovasse valorizzazione dentro il M5S, ma fosse persino osteggiata in quanto limitante ad un’azione politica mirata al consenso elettorale. Stare al Governo facendo al contempo opposizione però non è nelle nostre corde perché lesivo degli interessi nazionali. Non era più possibile coesistere quindi e questo ci ha portato a questa scelta sofferta".

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    di stefano insieme per il futuro





    in evidenza
    Falchi-Crippa, prima uscita pubblica Matrimonio in vista? Quell'anello...

    Le foto

    Falchi-Crippa, prima uscita pubblica
    Matrimonio in vista? Quell'anello...

    
    in vetrina
    Crozza/Sala: "Se mi metto una cassetta delle offerte al collo raccogliamo un po’ di soldini..."

    Crozza/Sala: "Se mi metto una cassetta delle offerte al collo raccogliamo un po’ di soldini..."


    motori
    Nuovo PEUGEOT E-3008 conquista il Red Dot Design Award 2024

    Nuovo PEUGEOT E-3008 conquista il Red Dot Design Award 2024

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.