A- A+
Politica
Dl Omnibus, il governo tassa gli extraprofitti delle banche. Prelievo del 40%
Urso, Salvini e Lollobrigida. Foto Lapresse

Dl Omnibus, Salvini sul taglio degli extraprofitti: "Parliamo di miliardi non milioni"

Il governo Meloni in Consiglio dei Ministri approva il Dl Omnibus, il maxiemendamento che contiene diverse cose, dal 20% di licenze per i taxi in più alla stretta sul caro-voli ma a sorpresa spunta una norma non annunciata. Inserita nel provvedimento anche la tassa sugli extraprofitti delle banche, un'operazione che porterà nelle casse dello Stato circa 2 miliardi. "L'innalzamento dei tassi della Bce – ha detto il ministro Salvini – ha portato ad un innalzamento del costo del denaro per famiglie e imprese. Non c’è stato un altrettanto solerte, veloce e importante aumento per i consumatori. Quindi in questo gap si verrà a contare un 40% di prelievo dagli extraprofitti multimiliardari delle banche. Non entriamo nel merito delle cifre, ma basta guardare gli utili del primo semestre 2023 delle banche per capire che non stiamo parlando di qualche manciata di milioni, ma si può ipotizzare di alcuni miliardi".

La tassa sugli extraprofitti bancari varranno sui bilanci 2022 e 2023. Il Prelievo del 40% scatterà se il margine di interesse registrato nel 2022 "eccede per almeno il 3%" il valore dell’esercizio 2021. Percentuale che sale al 6% confrontando il 2023 col 2022.

Leggi anche: Dl Omnibus, 20% di taxi in più nelle città e sei anni di carcere ai piromani

Leggi anche: Granchio blu, da alieno a prelibatezza. Metterlo in tavola salverebbe il Po

Iscriviti alla newsletter
Tags:
dl omnibusextraprofitti banche





in evidenza
Affari in rete

Politica

Affari in rete


in vetrina
Il miele italiano sta scomparendo: il clima pazzo manda in crisi le api

Il miele italiano sta scomparendo: il clima pazzo manda in crisi le api


motori
La nuova CUPRA Formentor: l’evoluzione del successo nel segmento SUV coupé

La nuova CUPRA Formentor: l’evoluzione del successo nel segmento SUV coupé

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.