A- A+
Politica
bersani vendola 650 6

Partita chiusa al Senato, il Centrosinistra guadagna la maggioranza con il 31,6% dei voti, mentre il Centrodestra ottiene il 30,7%. Il Pd si impone come primo partito con il 27,4%, Sel si ferma al 2,9%. Il Pdl arriva al 22,2%, la Lega Nord al 4,3% e Fratelli d'Italia all'1,9%. Boom di Grillo al 23,7%, Monti si attesta al 9%. Rivoluzione Civile di Ingroia non supera lo sbarramento e quindi non entra al Senato, così come Fare per Fermare il Declino di Giannino. Il Pdl si aggiudica Lombardia, Veneto, Sicilia e Campania condannando il Senato all'ingovernabilità. Il Pd vince in Piemonte riducendo lo scarto col Pdl ad un seggio. Alla Camera Centrosinistra in testa con il 29,5%, Centrodestra al 29,1%. Il Movimento 5 Stelle a quota 25,5%: è il primo partito. La coalizione di Monti al 10,5%.

 

LA CRONACA DELLA GIORNATA

00.00 - ELEZIONI: SENATO PIEMONTE AL CENTROSINISTRA - Il centrosinistra conquista la regione Piemonte al Senato. Il dato e' definitivo. Il centrosinistra conquista 13 senatori, il centrodestra 4, Grillo 3, Monti 2.

22.30 - ELEZIONI: INGROIA, NO DIMISSIONI DA MAGISTRATO MA NON FARO' PM - "Considero la strada che ho intrapreso senza ritorno rispetto al ruolo di pubblico ministero. Non mi dimettero' dalla magistratura". Lo chiarisce il leader di Rivoluzione Civile, Antonio Ingroia, gia' sostituto procuratore a Palermo, rispondendo a chi gli chiedeva se dopo l'insuccesso elettorale di oggi tornera' a fare il magistrato. "Avevo gia' detto che ritenevo impensabile ritornare a fare il magistrato a Palermo - ha detto Ingroia - ora siamo in attesa dei risultati definitivi, faremo le valutazioni e poi decideremo. Rivoluzione civile continuera' la sua strada". Alla domanda sull'opportunita' di tornare al suo incarico internazionale da magistrato in Guatemala, quale leader di un partito, Ingroia ha risposto che le sue decisioni private saranno notificate dove opportuno.

22.24 - ELEZIONI: MIGLIAIA DI POST SU PAGINA FB RENZI, 'ORA TOCCA A TE' - Quasi tre mesi dopo avere ingoiato a fatica la sconfitta delle primarie, e' riesplosa su Facebook la rabbia dei sostenitori di Matteo Renzi. Oltre duemila i post apparsi sul profilo del sindaco di Firenze in poche ore dalla diffusione dei primi risultati elettorali. E quasi tutti hanno lo stesso tenore: "Se il candidato fossi stato tu...". "Dopo Grillo sei tu il vincitore di queste elezioni", scrive Raffaele. "Eppure oggi vince Renzi e chi ci aveva creduto", dice anche Silvana. "Se ci fossi stato tu sarebbe stato diverso", assicura Michele. Da qui le esortazioni a Renzi a scendere in campo. "Matteo alzati che ora tocca a te...a noi", chiede Stefano. "Scaldati Matteo e rimetti in moto il camper", chiede Gianluca. "Dai Matteo, tocca a te", esorta Salvatore.

beppe grillo1

22.13 - ELEZIONI: FINI, RISULTATO NEGATIVO. TEMO IL PEGGIO PER ITALIA - Gianfranco Fini ha ammesso la sconfitta di Futuro e liberta' alle elezioni. "Per quanto ci riguarda e' impossibile nascondere un risultato totalmente negativo ed e' inutile recriminare", ha dichiarato il presidente della Camera. "Per l'Italia temo che il peggio debba ancora venire", ha aggiunto.

22.10 - ELEZIONI: E. LETTA, CHI VINCE CAMERA FA PROPOSTA A CAPO STATO - "Chi vince alla Camera, comunque sia e chiunque sia, dovra' avere l'onere della responsabilita' di fare le prime proposte al Capo dello Stato". Lo ha detto Enrico Letta nel corso di una conferenza stampa. "Il ritorno al voto immediato non pare a oggi la prospettiva da perseguire e abbiamo fiducia che il Capo dello Stato possa aiutare a trovare le soluzioni migliori". Lo ha detto Enrico Letta nel corso di una conferenza stampa all'Acquario di Roma.

21.52 - CAMERA: 2*PROIEZ.RAI/PIEPOLI, 340 SEGGI AL CS, 121 AL CD - Al centrosinistra 340 seggi, 121 al centrodestra, 110 al Movimento 5 Stelle, 46 al centro e nessuno a Rivoluzione Civile e altre liste. Sono queste le seconde proiezioni di Rai/Piepoli con una copertura pari al 92,8%.

21.49 - ELEZIONI: STAMPA GERMANIA, VINCE POPULISMO GRILLO E BERLUSCONI - Mano a mano che il caotico panorama politico uscito dal voto si va confermando la stampa tedesca aggiorna i suoi commenti. Questi alcuni titoli: - DER SPIEGEL: "Vince la rabbia di Grillo" - SUEDdEUTSCHE ZEITUNG: "Governeranno populismo, urla e menzogne", e nel catenaccio, "Gli italiani ci hanno mandato questo semplice messaggio: due comici si sono presentati alle elezioni e sono stati ricompensati per le loro urla calunniatrici, Silvio Berlusconi e Beppe Grillo. - BILD: "L'italia diventa ingovernabile?", si chiede il tabloid ma anche il quodidiano piu' diffuso con 3 milioni di copie.

21.38 - ELEZIONI: TORINO, AL SENATO VINCE CENTROSINISTRA, SECONDO GRILLO - Al Senato il centrosinistra ha vinto a Torino citta'. Lo spoglio dei 919 seggi e' da poco terminato: la coalizione guidata da Pierluigi Bersani ha raggiunto il 36,38% dei consensi. Il Movimento 5 Stelle si afferma come secondo partito in tutta la citta' con il 23,82%. Seguono il centrodestra con il 23,73%, la lista Monti con il 12,22%, la lista di Ingroia con l'1,99%. Il Pd e' primo partito della citta' con il 31,7%, seguito da M5S con il 23,82%, terzo il Pdl con il 17,7%, seguono Sel con il 4,32%, la Lega con il 2,55%, Fratelli D'Italia con il 2,04%, Oscar Giannino 1,11%.

21.25 - LEGA: VERSO MINIMI STORICI A SENATO, CROLLA IN PIEMONTE E VENETO - Si profila un risultato sui minimi storici per la Lega Nord al Senato. Quasi una disfatta per il movimento che, per la prima volta, si e' presentato all'appuntamento con gli elettori senza la guida di Umberto Bossi: quando sono state scrutinate oltre 54 mila sezioni su 60 mila, il Carroccio e' fermo poco sopra il 4%, crolla nelle sue roccaforti, Piemonte e Veneto, e scivola in Lombardia. Prima di oggi il risultato peggiore al Senato per la Lega era stato il 4,48% del 2006, salvo poi raddoppiare i voti alla tornata elettorale successiva, nel 2008, per conquistare l'8,06% a livello nazionale.

Forte l'erosione di voti in Veneto per i 'padani': la Lega si sta attestando attorno all'11%, contro il 26,05% del 2008, e sembra avere ceduto buona parte dei suoi voti al Movimento cinque stelle. Ma a mettere le mani avanti era stato gia' nei giorni scorsi il sindaco di Verona, Flavio Tosi, che aveva affermato che il partito avrebbe "pagato" alle politiche l'alleanza con Silvio Berlusconi, salvo ribadirne l'importanza strategica in caso di vittoria in Lombardia. Ed e' proprio sulla Lombardia che puntano i leghisti: solo domani si sapranno i risultati della candidatura del segretario federale, Roberto Maroni, alla presidenza della regione per il centrodestra. I primi sondaggi danno una sostanziale parita'. Se si guarda pero' solo al Senato, la caduta appare evidente: il Carroccio aveva raccolto il 20,72% nel 2008, e' sceso oggi intorno al 14%. Senza discussioni la discesa in Piemonte, dove il movimento passa in meno di cinque anni dal 12,32% al 5% circa, risentendo probabilmente anche dello scandalo che ha coinvolto l'assessore regionale allo sviluppo Massimo Giordano, indagato per corruzione. E la Lega Nord non supera il punto percentuale nella stragrande maggioranza delle regioni del centro-sud, dove Giulio Tremonti si presentava come capolista. La discesa del Carroccio al Nord appare ancora piu' netta se si confrontano i dati del 2013 con quelli delle ultime elezioni regionali: nel 2010 aveva raccolto il 26,21% in Lombardia, il 16,74% in Piemonte e il 35,16% in Veneto.

berlusconi 650

21.04 - ALFANO: SIAMO MAGGIORANZA RELATIVA AL SENATO - "Noi pensiamo di essere la coalizione di maggioranza relativa al Senato". Lo ha detto Angelino Alfano, commentando i dati del Senato. "Il gioco degli scenari a scrutinio aperto e' prendere in giro gli italiani, aspettiamo lo scrutinio", ha aggiunto il segretario del Pdl.

20.59 - ELEZIONI: SARDEGNA,ARIA DI DELUSIONE NEL PD;MS5 AL 30% NEL SULCIS - C'e' aria di delusione in via Emilia, sede regionale del Pd in Sardegna. Il partito democratico al momento e' il primo dell'isola ma a soli pochi punti dal Movimento 5 stelle, che nel Sulcis ha addirittura sfondato il 30 per cento. Alle facce scure dei sostenitori che cercando di immaginare lo scenario di camera e senato man mano che si procede con lo spoglio delle schede, si alterano le considerazioni dei pochi che hanno voglia di commentare a risultati parziali.

Ai cronisti che chiedono una valutazione sul voto sardo e in particolare sull'inaspettato risultato di Grillo, l'ex parlamentare Paolo Fadda ha detto: "E' un voto di insoddisfazione per i partiti tradizionali. E credo che nessun governo potra' sottovalutare i drammi della Sardegna". Commento non lontano da quello di Franco Marras, coordinatore della segreteria del partito, che ha sottolineato: "Grillo ha vinto nelle aree di particolare disagio".

Per il Pd si profila un'affermazione elettorale che consentirebbe di piazzare cinque candidati al Senato mentre per la Camera bisogna ancora aspettare. Il centrosinistra e il Pd sono al primo posto in sei province su otto. Il Sulcis Iglesinte vede lo strepitoso successo di Grillo mentre il centrodestra - sempre in base ai risultati finora disponibili - si afferma solo in Gallura.  
 

20.31 - ELEZIONI: PD, CLIMA DI SCONCERTO E DUBBI SU PROSSIME SCELTE - Sconcerto e incredulita'. Sono i due aggettivi con i quali chi ci ha parlato descrive lo stato d'animo dei dirigenti Pd riuniti nella sede nazionale dopo le proiezioni del voto. Intanto, mentre scorrono le ore, si fa sempre piu' notare la solitudine del capo: Pierluigi Bersani sta infatti attendendo i dati ufficiali da solo nella sua abitazione romana, tenendo solo contatti telefonici con i piani alti di via del Nazareno. Il clima e' quello dei momenti piu' duri, pesa l'incertezza del risultato finale e la quasi certezza della mancata vittoria piena. Nell'ufficio di Maurizio Migliavacca, coordinatore della segreteria, si sono succeduti Massimo D'Alema, Enrico Letta, Dario Franceschini, Walter Veltroni, Stefano Fassina, Piero Fassino per esaminare proiezioni e dati del Viminale e cominciare una analisi dei passi compiuti e delle scelte che hanno portato al risultato di oggi.

Volti scuri e bocche cucite, dunque, tanto che anche nella sala stampa allestita in un palazzo romano per accogliere le 600 testate che si erano accreditate e per commentare il voto, Davide Zoggia dopo un consulto con il vertice ha fatto sapere che "visti i dati discordanti i commenti si faranno solo una volta giunti i dati ufficiali". Ma i rumors, che oggi piu' che mai resteranno tali a lungo, danno un vantaggio alla Camera ma brutte notizie dal voto per il Senato, tanto che si ipotizza una sconfitta in Veneto, Lombardia, Campania, Sicilia e addirittura Puglia. Un dato che, se confermato, consegnerebbe palazzo Madama all'ingovernabilita'. Sulle possibili strategie, tra l'altro molti sono i dubbi. Un po' per l'incertezza sui ris altati reali, un po' per la preoccupazione per il futuro del Paese e un po' per il disorientamento rispetto alle previsioni che davano il Pd in vantaggio, ancora non si sono definiti i prossimi passi. E le ipotesi sono le piu' disparate: si va dal a tentazione di chiedere che si voti nuovamente fino alla suggestione di un dialogo con il Movimento di Grillo per le principali riforme e per alcune linee di governo. "Fosse per me aprirei un dialogo con Grillo" spiega una dirigente democrat, mentre Stefano Fassina non aveva escluso il ritorno al voto. Ma Bersani, a quanto si apprende, ha subito voluto stoppare l'ipotesi di un nuovo voto per il Senato e ha affidato alle parole di Enrico Letta la richiesta di una moratoria sugli scenari futuri: "L'altalena delle proiezioni elettorali e dei risultati del Viminale in corso da oggi pomeriggio - afferma il vicesegretario - obbliga a fermare qualunque valutazione sugli scenari del dopo voto. Troppe sono a questo punto le variabili rese ancora piu' imprevedibili dalle particolarita' della legge elettorale". Unico dato certo, per Letta e' che il Pd conferma "l'impegno a dare il massimo contributo per far uscire l'Italia dalla crisi".


20.20CAMERA: PROIEZIONI LA7/EMG, CS AL 29,2% E CD AL 28,1% - Centrosinistra al 29,2% e centrodestra al 28,1%. Sono gli ultimi dati, relativi alla Camera, con copertura del 69%, delle proiezioni Emg diffusi da La7. M5S raggiunge il 26,7%, la coalizione guidata da Monti il 10,8%, Rivoluzione civile si ferma al 2,3% e Fare al 1,2%.
 

20.10 - ELEZIONI: INGROIA, CENTROSINISTRA CONTRO NOI. COMPLIMENTI... - "Non e' affatto uno scarso risultato. orse ha prevalso la campagna politica del centrosinistra, in particolare del Pd, contro di noi. Complimenti ai leader del centrosinistra". Cosi' il leader di Rivoluzione Civile, Antonio Ingroia, commenta i risultati elettorali che lo vedono la sua lista fuori dal Parlamento. "Siamo stati oscurati da media e giornali", ha aggiunto Ingroia per il quale Rivoluzione Civile ha ottenuto "buoni risultati".

SENATO: 2* PROIEZ.RAI/PIEPOLI, AL CD 113 SEGGI, AL CS 105 - Al centrodestra vanno 113 seggi, al centrosinistra 105, al Movimento 5 Stelle 63, a con Monti per l'Italia 20. Nessun seggio per Rivoluzione Civile e le altre liste. Sono questi i dati della seconda proiezione Rai/Piepoli per il Senato. La copertura e' dell'89,3%.
 
20.00SENATO: 7* PROIEZ.RAI/PIEPOLI, CS IN VANTAGGIO COL 31% -
Il centrosinistra e' in vantaggio al Senato nella settima proiezione elaborata dall'istituto Piepoli per la Rai. Alla coalizione Pd-Sel e' assegnato il 31% dei voti, al centrodestra il 30,4%, a Grillo il 24,4%, alla lista di Monti il 9,5% e a Rivoluzione civile l'1,9%. Altre liste 2,8%.

CAMERA: 2* PROIEZIONE RAI/PIEPOLI, CS IN TESTA AL 29,2% - Centrosinistra in testa al 29,2% alla Camera nella seconda proiezione elaborata dall'istituto Piepoli per la Rai. Alla coalizione Pd-Sel e' assegnato il 29,2% dei voti, al centrodestra il 28,7%, al Movimento 5 Stelle i9l 26,1%, alla lista Monti il 10,8% e a Rivoluzione civile. Alle altre liste il 2,8%.

19.52 - CAMERA: 1*PROIEZ.RAI/PIEPOLI, 340 SEGGI AL CS, 121 AL CD - Al centrosinistra 340 seggi, 121 al centrodestra, 111 al Movimento 5 Stelle, 45 al centro e nessuno a Rivoluzione Civile. Sono queste le prime proiezioni di Rai/Piepoli.

19.48 - ELEZIONI: M5S SODDISFATTI PER BOOM. NO AD ALLEANZE - C'e' grande soddisfazione nel comitato del Movimento 5 stelle a Roma per i risultati elettorali che premiano il movimento guidato da Beppe Grillo. Un vero boom che entusiasma i candidati grillini, presenti nella sede dell'hotel Saint John della Capitale. A questo punto, in un quadro di ingovernabilita' annunciata, il Movimento 5 stelle potrebbe diventare l'ago della bilancia. Ma secondo quanto si apprende, la linea del Movimento non cambia e si ribadisce il no alle alleanze.

19.41 - CAMERA: PROIEZIONI LA7/EMG, CS AL 29,1% E CD AL 28,3% - Centrosinistra al 29,1% e centrodestra al 28,3%. Questi i dati, relativi alla Camera (con copertura del 58%), delle proiezioni Emg diffusi da La7. Il Movimento 5 stelle e' al 26,7%, la coalizione guidata da Monti al 10,7%, Rivoluzione civile al 2,3% e Fare all'1,2%.  Movimento 5 stelle al 26,7%, Pd al 25,3% e Pdl al 21,2%. E' quanto emerge dalla prima proiezione sulla Camera (copertura al 58%) di Emg diffusa da La7. 'Scelta civica' di Monti raggiunge l'8%.

19.21 - SENATO: PROIEZIONI LA7/EMG, PD AL 25,7%, PDL 23,1% E 4,3% LEGA  - Il Pd raggiunge il 25,7%, Il Pdl il 23,1%, la Lega il 4,3% e il Movimento 5 stelle il 23,8%. Questo e' quanto emerge dagli ultimi dati nazionali (copertura al 75%) delle proiezioni Emg per La7, relative al Senato. Queste proiezioni danno inoltre Sel al 3%, Fratelli d'Italia all'1,9% e La Destra allo 0,6%.

CAMERA: 1* PROIEZ. RAI/PIEPOLI, GRILLO AL 1* POSTO CON 26,3% - Il movimento 5 Stelle di Grillo e' il primo partito alla Camera, secondo la prima previsione di Rai/Piepoli. Il Movimento ha infatti il 26,3% seguito dal Pd con il 24,6% e dal Pdl con il 21,2%. A Monti andrebbe l'8,5%, alla Lega il 3,6%, a Sel il 3,6%, a Rivoluzione Civile il 2,4%.

19.10 - SENATO: PROIEZIONI LA7/EMG, CD AL 31,6% E CS AL 30,3% - Centrodestra al 31,6%, centrosinistra al 30,3%. Questi gli ultimi dati nazionali (copertura al 75%) delle proiezioni Emg, diffusi da La7, relativi al Senato. Movimento 5 stelle e' al 23,8%, 'Con Monti per l'Italia' al 9,6%, Rivoluzione civile all'1,8% , Fare allo 0,9%. Il centrosinistra, in questo quadro, potrebbe avere da 95 a 131 seggi a Palazzo Madama, il centrodestra da 109 a 138. A M5s andrebbero da 45 a 67 seggi, alla lista guidata da Monti da 13 a 20 seggi.

CAMERA: 1* PROIEZ. RAI/PIEPOLI,GRILLO 1* POSTO CON 26,3%

CAMERA: 1* PROIEZ.RAI/PIEPOLI, CS AL 29,1% E CD AL 28,6%


19.10 - LEGA: TOSI, SE VINCE MARONI DOVREBBE RESTARE SEGRETARIO - Se la Lega Nord vincera' in Lombardia, Roberto Maroni dovrebbe restare segretario del Carroccio. A sostenerlo il segretario della Liga Veneta e sindaco di Verona, Flavio Tosi. "La Lega ha avuto un periodo burrascoso, e ora bisogna riconquistare la fiducia dei cittadini, anche con stabilita' e serenita'", ha detto parlando su Rai3. "Maroni e' diventato segretario lo scorso luglio e se in Lombardia vinciamo ha anche indovinato la strategia come segretario, quindi secondo me negli interessi della Lega sarebbe meglio restasse segretario", ha concluso.

19.01 - SENATO: 6* PROIEZ.RAI/PIEPOLI, CS IN VANTAGGIO COL 31,1% - Il centrosinistra e' in vantaggio al Senato nella sesta proiezione elaborata dall'istituto Piepoli per la Rai. Il risultato ribalta i dati delle proiezioni precedenti. Alla coalizione Pd-Sel e' assegnato il 31,1% dei voti, al centrodestra il 30,5%, a Grillo il 24,4%, alla lista di Monti il 9,5% e a Rivoluzione civile l'1,9%. Altre liste 2,6%.

SENATO: 6* PROIEZ.RAI/PIEPOLI, PD PRIMO CON IL 26,5% - Pd primo partito al Senato con il 26,5%, seguono il Movimento 5 Stelle con il 24,4% e il Pdl con il 22,5%. Sono i dati della sesta proiezione Rai/Piepoli, con una copertura dell'81%.

18.39 - GRANDE (M5S), NON 'PRESO' VOTI A NESSUNO LI HA PERSI PD - "Il Movimento 5 Stelle non ha preso voti a nessuno, sono loro che hanno perso i loro voti". Lo ha detto Marta Grande, candidata alla Camera con il Movimento 5 stelle, parlando con i giornalisti nella sede del comitato, a proposito della performance del centrosinistra.

18.20 - SENATO: 5* PROIEZ.RAI/PIEPOLI, TESTA A TESTA CD E CS  - Secondo la quinta proiezione Rai/Piepoli, sia il centrosinistra sia il centrodestra sono entrambi al 30,7% al Senato. Al Movimento 5 Stelle va il 24,5% dei voti, alla lista di Monti il 9,5%, a Rivoluzione Civile l'1,8% e altri 2,8%.

SENATO: 5* PROIEZ.RAI/PIEPOLI, AL CD 121 SEGGI, A CS 96 - Al centrodestra vanno 121 seggi al Senato, al centrosinistra 96, mentre al Movimento 5 Stelle 65 e alla lista Monti 19. Sono i primi dati sui seggi delle proiezioni Rai/Piepoli, con una copertura del 76%.

18.08 - SENATO: 4* PROIEZ. RAI/PIEPOLI, AL CS 30,4% AL CD IL 31% - Centrodestra in vantaggio al Senato anche nella quarta proiezione elaborata dall'istituto Piepoli per la Rai. Lo scarto rispetto alle precedenti proiezioni si e' pero' ulteriormente ridotto visto che alla coalizione Pdl-Lega e' assegnato il 31% dei voti, al centrosinistra il 30,4%, a Grillo il 24,7%, alla lista di Monti il 9,4% e a Rivoluzione civile l'1,8%. La copertura del campione e' il 63%. Il Pd risulta il partito al primo posto con il 25,9%, seguito dal Movimento 5 Stelle con il 24,7% e il Pdl con il 22,8%.

18.00 - ELEZIONI: TOSI, SE MARONI VINCE SARA' VALSA PENA ALLEARSI PDL - Se Roberto Maroni vincera' le elezioni regionali della Lombardia, per la Lega sara' valsa la pena di allearsi con il Pdl a livello nazionale, nonostante il calo di consensi che questo ha determinato per il Carroccio. A sostenerlo, su Rai3, il segretario della Lega Nord in Veneto, Flavio Tosi, che e' anche segretario veneto del partito. "E' chiaro che l'alleanza con Berlusconi, se da un lato ci consentira' di governare la Lombardia con Maroni, e quindi sara' valsa la pena da un punto di vista strategico, dal punto di vista delle elezioni politiche ci ha fatto perdere dei consensi". Questi voti, secondo Tosi, sono andati verso il Movimento 5 Stelle. "Il travaso principale nel Veneto e' stato nei confronti di Beppe Grillo, che si configura come un voto di protesta mentre la Lega, allenadosi con Berlusconi in un'ottica governativa, questa spinta l'ha persa". "Se in Lombardia ci sara' il voto che speriamo ne sara' valsa la pena", ha concluso.

17.50 - SENATO: 4* PROIEZ. RAI/PIEPOLI, IN TOSCANA CS IN TESTA CON 42,8%  - Centrosinistra in netto vantaggio in Toscana al Senato nella quarta proiezione elaborata dall'istituto Piepoli per la Rai. Alla coalizione Pd-Sel e' assegnato il 42,8% dei voti, a Grillo il 22,5%%, al centrodestra il 21,2%, alla lista di Monti l'8,8%% e a Rivoluzione civile il 2,2%.

SENATO: 4* PROIEZ. RAI/PIEPOLI, IN E.ROMAGNA AL CD IL 40,9% - In Emilia Romagna, il centrosinistra incassa il 40,9% dei consensi, seguito dal Movimento 5 Stelle con il 23,1%, e dal centrodestra con il 21,6%. Sono queste le quarte proiezioni di Rai/Piepoli, e le prime relative alla regione con una copertura del 34,4%. A Monti per l'Italia va il 9,8%, a Rivoluzione Civile l'1,6% e altre liste il 3%.

SENATO:4* PROIEZ. RAI/PIEPOLI,IN SICILIA CD PRIMO CON 32,1% - Centrodestra in vantaggio in Sicilia al Senato nella quarta proiezione elaborata dall'istituto Piepoli per la Rai. Alla coalizione Pdl-Lega e' assegnato il 32,1% dei voti, a Grillo il 31,2%, al centrosinistra il 25,7%, alla lista di Monti il 6,5% e a Rivoluzione civile l'2,8%.

17.42 - SENATO:4* PROIEZ.RAI/PIEPOLI,IN CAMPANIA CD 1* POSTO COL 36,1% - Centrodestra in testa in Campania con il 36,1%, secondo le quarte proiezioni Rai/Piepoli. Il centrosinistra si colloca al 28,7%, il Movimento 5 Stelle al 22,5%. Monti per l'Italia e' all'8,3%, Rivoluzione Civile all'1,9% e altre liste al 2,5%. La copertura del campione e' del 30,6%. Il Pdl e' al primo posto come partito col 29,3%, seguito dal Pd con il 24,1%, il Movimento 5 Stelle e' al 22,5%.
 

LOMBARDIA

Secondo quanto può riferire Affaritaliani.it, il Pd Lombardo ha fatto una proiezione su seggi campione in tutta la Lombardia con copertura 50%. Il centrodestra si attesta al 36%, il centrosinistra al 32%, il Movimento 5 Stelle al 16,1%, Monti al 12% (Fabio Massa)
 

ELEZIONI: LETTA (PD), NE VEDREMO DELLE BELLE ANCHE IN EUROPA - "E' un risultato totalmente instabile, ne vedremo delle belle non solo in Italia ma anche a livello europeo". Lo ha detto al Tg3 Enrico Letta, del Pd.

17.25 - ELEZIONI: CANCELLIERI, HA VOTATO IL 75,1%, CALO DEL 6% - "Il dato percentuale dei votanti, quando mancano pochissime sezioni, e' del 75,16%. Un dato pressoche' definitivo". Lo ha detto il ministro dell'Interno, Anna Maria Cancellieri, incontrando i giornalisti nella sala stampa del Viminale. "E' un calo di circa il 6% - ha spiegato il ministro - in recupero rispetto a quello di ieri sera".

SENATO: PROIEZIONI LA7/EMG, CENTRODESTRA AVANTI CON 31,7%  - Vantaggio del centrodestra con il 31,7%. E' quanto emerge dalla proiezione nazionale per il Senato diffusa da La7/Emg. Il centrosinistra si attesta al 30,2%, Movimento 5 stelle al 24,4%, Con Monti per l'Italia 9,1%, Rivoluzione civile al 1,9%, Fare all'1%.

17.18 - ELEZIONI: LATORRE (PD), CON QUESTI NUMERI COMPLICATO GOVERNARE - Se saranno confermati l'exploit di Beppe Grillo e gli ottimi risultati del PdL, si tornera' a votare? "Se sara' cosi', con questi numeri la vedo complicata e ci sono buone possibilita' che si torni al voto", cosi' Nicola Latorre, senatore PD, oggi in versione 'Pecoratona Elettorale - La Maratona Elettorale di 'Un Giorno da Pecora'. Se questi saranno i risultati, Bersani avra' fallito? "Il problema non e' Bersani ma il destino del Paese: cosi' rischieremmo di entrare in una fase di ingovernabilita', con conseguenze serie per l'Italia". Se fosse necessario, lei farebbe un governo col PdL? "Avrei molte perplessita'". Insomma, il 'giaguaro' non sembra proprio essere stato 'smacchiato'. "Il giaguaro resiste", ha concluso Latorre.

17.09 - SENATO: 3* PROIEZ. RAI/PIEPOLI,IN LOMBARDIA CD PRIMO CON 38,8% - Il centrodestra in netto vantaggio al Senato, secondo i dati relativi alla Regione Lombardia della terza proiezione Rai/Piepoli. In particolare, al centrodestra va il 38,8%, al centrosinistra il 27,6%, al Movimento 5 Stelle il 18,3%. A Monti per l'Italia e' assegnato l'11,1% dei voti, a Rivoluzione Civile l'1,1% e alle altre liste il 3,1%.

17.05 - SENATO: 3* PROIEZ. RAI/PIEPOLI, CD AL 31,3% CS AL 30,1% - Centrodestra in vantaggio al Senato anche nella terza proiezione elaborata dall'istituto Piepoli per la Rai. Lo scarto rispetto alle precedenti proiezioni e' ridotto visto che alla coalizione Pdl-Lega e' assegnato il 31,3% dei voti, al centrosinistra il 30,1%, a Grillo il 24,6%, alla lista di Monti il 9,4% e a Rivoluzione civile l'1,8%.

SENATO: 3*PROIEZ. RAI/PIEPOLI, PD PRIMO PARTITO CON 25,5% - Il Pd e' il primo partito al Senato, secondo la terza proiezione di Rai/Piepoli, ottenendo il 25,5% seguito da Movimento 5 Stelle col 24,6% e il Pdl col 22,9%. La copertura e' del 55,1%.

SENATO: 3* PROIEZ. RAI/PIEPOLI, CD AL 31,3% CS AL 30,1%

17.00 - SENATO: TERZA PROIEZIONE SKY/TECNE', CD IN VANTAGGIO AL 31,9% - Secondo la terza proiezione Sky Tg 24 (fonte Tecne') e' testa a testa al Senato tra Pd e M5S: il primo e' infatti al 24,5% e il secondo al 24,9%; il Pdl e' al 23,4% e Lega Nord al 4,6%. Il centrodestra (Pdl, Lega e altri) raggiunge il 31,9%, il centrosinistra (Pd, Sel e altri) il 28,7%, Con Monti per l'Italia l'8,4%, Rivoluzione Civile 1,9%.

16.53 - BORSA: TORNA VICINO A PARITA', FTSE MIB +0,30% - La Borsa valori perde quasi tutto il rialzo precedente e si porta vicino alla parita' dopo le ultime proiezioni che mostrano il centrodestra in vantaggio al Senato. L'indice Ftse Mib segna un +0,30%, All Share +0,23%.

16.50 - ELEZIONI: E MARONI TWITTA SHAKESPEARE, 'WE FEW HAPPY FEW' - Citazione tanto breve quanto 'pesante' quella scelta da Roberto Maroni che intanto 'twitta' "We Few, We Happy Few...". Una frase-simbolo, quella della "band of brothers", tratta dall'Enrico V, atto IV, scena terza, nel monologo prima della battaglia di Agincourt, affrontata in inferiorita' di forze dagli inglesi, poi vincitori, contro i francesi.

16.43 - SENATO: 2% PROIEZ. RAI/PIEPOLI, PD AL 25% GRILLO 24,9%

SENATO: 2* PROIEZ. RAI/PIEPOLI, CENTROSINISTRA 29,4%

SENATO: 2* PROIEZ. RAI/PIEPOLI, CENTRODESTRA 31,6%

16.39 - SENATO: PROIEZIONI SKY/TECNE', CD AL 31% E CS AL 29,7% - Secondo le proiezioni di Tecne' per Sky Tg24 su un campione del 13% di schede, Pdl, Lega e altri sono in vantaggio al Senato col 31%. Pd, Sel e altri risultano al 29,7%, il Movimento 5Stelle al 26%, Con Monti per l'Italia all'8,2%, Rivoluzione Civile all'1,9% e Fare allo 0,7%. Il 2,6% va ad altre liste.

16.29 - SENATO: PROIEZIONI LA7/EMG, IN VENETO AVANTI CENTRODESTRA  - Centrodestra in vantaggio al Senato in Veneto con il 30%. Il centrosinistra invece si attesta al 25,6%. E' quanto emerge dalla proiezione Emg diffusa da La7, in relazione alle prime 100 schede scrutinate (5%). Il Movimento 5 stelle ottiene il 25,2%, la lista 'Scelta civica' di Monti il 10%, mentre Rivoluzione civile e Fare si fermano rispettivamente al 2,4% e al 2,6%.

SENATO: PROIEZIONI RAI/PIEPOLI, CENTRODESTRA AL 31% - Le prime proiezioni Rai/Piepoli assegnano a Rivoluzione civile l'1,8% e alle altre liste il 2,8%.

16.27 - SENATO: PROIEZIONI RAI/PIEPOLI, GRILLO PRIMO PARTITO CON 25,1%  - Movimento 5 Stelle  e' il primo partito al Senato, seguono Pd col 25% e il Pdl con il 22,7%. Queste le prime proiezioni di Rai/Piepoli. Nel dettaglio, Movimento 5 Stelle e' al 25,1%, il Pd al 25%, Pdl al 22,7%, Monti al 9,6%, la Lega al 3,9%, Sel al 3%, Rivoluzione Civile all'1,8%, la Destra allo 0,7%, Fratelli d'Italia 1%. Il centrodestra e' quindi al 31%, il centrosinistra al 29,5%.
 

IN HOUSE POLL - COESIS RESEARCH

Il Centrosinistra in testa tallonato dal Centrodestra. Sono gli ‘In house poll’ di Coesis Research pubblicati in esclusiva da Affaritaliani.it. La coalizione guidata da Pierluigi Bersani si attesta al 33 per cento, mentre quella guidata da Silvio Berlusconi al 28, seguono a ruota i grillini del M5S che raggiungono la soglia del 25 per cento. La coalizione di Mario Monti invece si ferma all’otto e Rivoluzione Civile di Ingroia al 4.

SENATO: PROIEZIONI RAI/PIEPOLI, CENTRODESTRA AL 31% - La coalizione di centrodestra e' in testa con il 31%. E quanto emerge dalla prima proiezione Rai/Piepoli che assegna al centrosinistra il 29,5% dei voti, a Grillo il 25,1%, alla coalizione di Monti il 9,6%.

16.23 - SENATO: PROIEZIONI LA7/EMG, IN SICILIA CD IN VANTAGGIO A 32,1% - Le proiezioni sulle prime 100 schede scrutinate (copertura 5% dei seggi) diffuse su Tg7, mostrano in Sicilia al Senato il centrodestra in vantaggio al 32,1% il centrosinistra al 28,6, il M5s 27,8, Monti 6,1%, Rivoluzione Civile 2,8%.

SENATO:PROIEZIONI RAI/PIEPOLI,GRILLO PRIMO PARTITO 25,1%

SENATO: PROIEZIONI RAI/PIEPOLI, GRILLO 25,1% MONTI 9,6%

SENATO:PROIEZIONI RAI/PIEPOLI, CENTROSINISTRA AL 29,5%

SENATO:PROIEZIONI RAI/PIEPOLI, CENTRODESTRA AL 31%

16.10 - ELEZIONI: IL FRATELLO DI BERSANI, ABBIAMO SBIADITO IL GIAGUARO -
"Abbiamo sbiadito il giaguaro", dice Mauro Bersani riadattando a modo suo il tormentone del fratello Pier Luigi. A Radio2, per 'Un Giorno da Pecora', il fratello del segretario Pd si dice "tranquillo, ho problemi con la pressione perche' in famiglia siamo tutti un po' ipertesi, quindi prendo delle pastiglie che, per quanto ne so, fino a qualche tempo fa prendeva anche mio fratello Pierluigi".

16.03 - ELEZIONI: E. LETTA (PD),PER CENTROSINISTRA GRANDI RESPONSABILITA' - "Grandi responsabilita' per il centrosinistra". Lo dice al Tg3 il vicesegretario Pd, Enrico Letta, che a proposito delle prime indicazioni sul voto afferma: "Finisce la seconda Repubblica, il Parlamento cambia configurazione. Non ci sono soltanto due forze contrapposte, ma una composizione piu' articolata che puo' aprire la terza Repubblica, con le riforme necessarie anche costituzionali". In questo quadro il "centrosinistra viene indicato come la forza di governo e il suo leader come il prossimo premier". Quanto a ipotesi di allargamento della maggioranza, Letta sostiene: "Non pensiamo ad allargamenti a tutti i costi, ma eventualmente nella linea di negoziati ragionevoli". Quanto al testa a testa in Lombardia con la Lega, osserva: "E' un grande successo, rispetto ai risultati di tre anni fa".

15.59 - ELEZIONI: SEL, VENDOLA A ROMA; PRUDENZA MA SE COSI' SODDISFATTI - "E' ancora tutto molto incerto, bisogna aspettare ancora molto, ma se questo primo 'instant' fosse confermato sarebbe soddisfacente". Cosi' fonti di Sel, al quartier generale di Sinistra Ecologia e Liberta', commentano i primissimi instant polls sul dato elettorale. Le stesse fonti aggiungono che il primissimo commento e' atteso dopo le prime proiezioni. Pochi minuti fa intanto e' arrivato a Roma da Bari, nella sede di via Goito, il leader di Sel, Nichi Vendola.

15.55 - SENATO:INST,POLL SKY/TECNE', 16 REGIONI AL CS, 2 AL CD, UNA PARI - Secondo gli Instant poll sfornati da Sky/Tecne', al Senato 16 regioni andranno al centrosinistra e 2 al centrodestra, mentre nella piu' importante, la Lombardia, c'e' una perfetta parita'. La coalizione di Bersani conquista Piemonte (37% contro il 34% del centrodestra), Trentino (33 a 26), Sicilia (32 al 29), Sardegna (39 a 26), Liguria (37 a 28), Emilia Romagna (47 a 25), Toscana (47 a 21), Umbria (47 a 27), Marche (41 a 25), Lazio (35 a 30), Abruzzo (35 a 29), Molise (37 a 30), Campania (36 a 33), Puglia (37 a 30), Basilicata (42 a 21), Calabria (40 a 30). Centrodestra in testa in Veneto (46 a 30) e in Friuli (40 a 33), mentre in Lombardia centrosinistra e centrodestra sono perfettamente alla pari al 37%.

15.47 - ELEZIONI: CANCELLERI (M5S), SENSAZIONI MOLTO BUONE - "Stiamo ricevendo sensazioni molto buone: in Sicilia stiamo ricevendo dati abbastanza interessanti dalle sezioni e anche gli istant poll siciliani sono entusiasmanti". Lo afferma Giancarlo Cancelleri del Movimento 5 Stelle al Tg La7.  "In Sicilia alla Camera veniamo stimati nettamente in vantaggio, al Senato secondo gli istant poll siamo indietro di due punti e mezzo", ha proseguito Cancelleri. E ha concluso: "I dati non sono ancora attendibili perche' sono solo proiezioni circa le intenzioni di voto, ma guardiamo ai risultati con speranza", aggiungendo che non ha avuto "alcun problema a partecipare a questa trasmissione, perche' certi discorsi sono relativi ai talk show e ai programmi che cercano solo la rissa mediatica ma qui si tratta di dare una valutazione ed e' importante far sentire la nostra voce".

15.36 - FARNESINA, UN MILIONE E 122MILA I VOTI DALL'ESTERO - Sono un milione e 122 mila le schede per il voto degli italiani all'estero restituite ad ambasciate e consolati nel mondo. Lo ha reso noto la Farnesina. Su 3.494.687 plichi elettorali inviati dalle rappresentanze italiane, compresi quelli aggiunti localmente a norma di legge, ne risultano restituiti 1.122.294, pari al 32,11%. Il ministero degli Esteri ha precisato che non e' stato possibile recapitare, per irraggiungibilita' dei destinatari, l'11,38% dei plichi inviati.

15.29 - ELEZIONI: GRILLO, L'ONESTA' ANDRA' DI MODA - "L'onesta' andra' di moda". Questo il primo commento su twitter di Beppe Grillo dopo gli instant poll.

15.25 - CAMERA: INSTANT POLL RAI/PIEPOLI, GRILLO TRA 19% E 21% - Il Movimento Cinque Stelle di Grillo ottiene tra il 19 e il 21% di consensi alla Camera. Secondo gli instant poll di Rai/Piepoli, viene dato invece al Senato tra il 17 e il 19%.

15.23 - SENATO: INST. POLL SKY/TECNE', IN SICILIA CENTROSINISTRA AVANTI - Centrosinistra in vantaggio in Sicilia secondo gli instant poll di Tecne' diffusi da SkyTg24: Pd, Sel e altri risultano al 32%, mentre Pdl, Lega e altri seguirebbero al 29%. Il Movimento 5 Stelle in terza posizione con il 23%, mentre la lista Monti per l'Italia raggiungerebbe l'8%.

MOLISE: INST.POLL RAI/PIEPOLI, FRATTURA PRIMO CON IL 47-49% - Il candidato del centrosinistra in corsa per la guida della regione Molise, Paolo Di Laura Frattura, in base ai primi instant poll Rai/Piepoli e' in testa con una forchetta di voti tra il 47 e il 49%. Ad Angelo Michele Iorio, candidato del centrodestra, gli instant poll assegnano una forchetta tra il 26 e il 28%.

15.22 - LAZIO: IST.POLL RAI/PIEPOLI, ZINGARETTI VINCE CON 52-54% - Nicola Zingaretti vince alla Regione Lazio, secondo gli instant poll di Rai/Piepoli: il candidato del centrosinistra riscuote tra il 52 e il 54% dei consensi, seguito dal candidato del centrodestra Storace (tra il 28 e il 30%). Giulia Bongiorno, candidato del centro, ottiene tra il 4 e il 6%, mentre Davide Barillari del Movimento Cinque Stelle tra il 7 e il 9% e Sandro Ruotolo di Rivoluzione Civile tra l'1 e il 2%. Altri candidati sono dati tra il 3 e il 4%.

15.19 - LOMBARDIA: INST.POLL RAI PIEPOLI, AMBROSOLI E MARONI PARI - Testa a testa in Lombardia, dove alla Regione - secondo gli instant poll della Rai/Piepoli - Ambrosoli candidato del centrosinistra viene dato tra il 42 e il 44%. Stessa percentuale per Maroni candidato del centrodestra. Albertini, del Centro, riscuote tra il 6 e l'8%, Carcano del Movimento Cinque Stelle tra il 6 e l'8% e Carlo Pinardi (Altri) tra lo 0 e l'1%.

15.17 - ELEZIONI: TUTTO PRONTO ALLA SEDE PDL, 400 TESTATE ACCREDIDATE - Sala stampa affollata in via dell'Umilta' per attendere i risultati elettorali. Nella tensostruttura allestita all'interno della sede nazionale del Pdl, sono circa 400 le testate giornalistiche che si sono accreditate, di cui almeno 50 le televisioni straniere, provenienti anche da Cina e Giappone. Lo stato maggiore del partito attendera' i risultati in via dell'Umilta', dove sono presenti il segretario Angelino Alfano e i coordinatori pidiellini, oltre a diversi dirigenti. Silvio Berlusconi, invece, come da tradizione aspettera' l'esito dello spoglio ad Arcore, anche se non e' escluso che in tarda serata possa lasciare Milano alla volta di Roma.

15.14 - SENATO: INS.POLL SKY/TECNE', TESTA E TESTA IN LOMBARDIA - Testa a testa tra centrodestra e centrosinistra in Lombardia secondo gli instant poll elaborati da Tecne' e diffusi da Sky Tg24: Pd, Sel e altri risultano al 37% cosi' come Pdl, Lega e altri. Movimento 5 Stelle al 14%, seguito dalla lista Con Monti per l'Italia all'8%.

15.12 - SENATO: INST.POLL SKY/TECNE', BERSANI 37% BERLUSCONI 31% - Il centrosinistra in vantaggio al Senato secondo gli instant Poll elaborati da Tecne' e diffusi da Sky Tg24: Pd, Sel e altri risultano al 37% mentre Pdl, Lega e altri arrivano al 31%. Con Monti per l'Italia raggiunge il 9%, il Movimento 5 Stelle il 16,5%, Rivoluzione Civile il 3%, Fare per Fermare il declino l'1%. In particolare, il Pd sarebbe il primo partito con il 32%, seguito dal Pdl al 22,5% e dal M5S al 16,5%.

CAMERA: INST.POLL SKY/TECNE', 340 SEGGI AL CENTROSINISTRA - La coalizione di centrosinistra guidata da Bersani, secondo l'Instant poll di Sky/Tecne', otterrebbe alla Camera la maggioranza assoluta con 340 seggi. Al centrodestra di Berlusconi vanno 140 seggi, 91 al Movimento 5 Stelle e 46 alla coalizione di Monti.

15.09 - SENATO: INSTANT POLL RAI/PIEPOLI, PD PRIMO PARTITO - Pd e' il primo partito al Senato, seguono Pdl e Grillo. Queste gli istant poll di Rai/Piepoli. Nel dettaglio, Pd tra il 32 e il 34%, Pdl tra il 22 e il 24%, Grillo tra il 17 e il 19%, Monti tra il 7 e il 9%, la Lega tra il 4 e il 5%, Sel tra il 2 e il 4%, Rivoluzione Civile tra il 2 e il 3%, la Destra tra l'1 e il 2%, Fratelli d'Italia 1%, Fare per fermare il declino all'1% e altri al 2,5%.

CAMERA: INST.POLL RAI/PIEPOLI BERLUSCONI 29-31%

CAMERA: INST.POLL RAI/PIEPOLI, BERSANI 35-37%

LAZIO:IST.POLL RAI/PIEPOLI, ZINGARETTI VINCE CON 52-54%
 

15.07 - CAMERA: INSTPOLL SKY/TECNE', BERSANI IN TESTA CON IL 34,5% - Centrosinistra in testa alla Camera. Secondo gli Instant poll di Sky/Tecne', la coalizione guidata da Pierluigi Bersani avrebbe ottenuto il 34,5% dei consensi, con un vantaggio di oltre 5 punti sul centrodestra guidato da Berlusconi che si ferma al 29%. Al terzo posto il Movimento 5 Stelle di Grillo con il 19%, mentre la Lista Civica di Monti si ferma al 9,5%. Rivoluzione Civile viene data al 3,5%, a un livello quindi che non consentirebbe alla coalizione di Ingroia di entrare alla Camera.

LOMBARDIA: INST.POLL RAI PIEPOLI,AMBROSOLI E MARONI PARI

15.04 - SENATO:INST.POLL RAI/PIEPOLI, BERLUSCONI TRA 30 E 32%

CAMERA: INST. POLL SKY/TECNE', 340 SEGGI AL CENTROSINISTRA

SENATO:INST.POLL RAI/PIEPOLI, BERSANI TRA 36 E 38%

CAMERA:INST. POLL SKY/TECNE',BERSANI 34,5% BERLUSCONI 29%

15.00 - Chiusi i seggi.

Riaperti alle 7 i seggi per le elezioni politiche e, in Lombardia, Lazio e Molise, anche per quelle regionali. Si vota fino alle 15 in 61.597 sezioni totali. Chiamati al voto sono 47.011.309 elettori per la Camera dei Deputati e 43.071.494 per il Senato, mentre per le regionali possono votare 12.838.939 elettori. Ieri l'affluenza ha registrato un brusco calo rispetto al 2008, -7,38% con il 55,18% di votanti alle 22.

Alle 22 affluenza in forte calo alle elezioni politiche per la Camera: ha votato il 55,17% degli aventi diritto contro il 62,55% del 2008 (- 7,38%).

Il calo dell'affluenza e' un dato costante in tutta Italia: circoscrizione Piemonte 1 -2,75%; Piemonte 2 -7,97%; Lombardia 1 -9,19%; Lombardia 2 -11%; Lombardia 3 -8,57%; Trentino Alto Adige -6,36%; Veneto 1 -4,76%; Veneto 2 -4,5%; Friuli Venezia Giulia -5,5%; Liguria -5,02%; Emilia Romagna -5,39%; Valle d'Aosta -2,75%; Toscana -6,24%; Umbria -7,04%; Marche -4,8%; Lazio 1 -3,29%; Lazio 2 -8,94%; Abruzzo -7,05%; Molise -4,81%; Campania 1 -10,06%; Campania 2 -10,62%; Puglia -8,45%; Basilicata -9,47%; Calabria -10,96%; Sicilia 1 -9,56%; Sicilia 2 -8,91%; Sardegna -6,73%. Le urne saranno ancora aperte in tutta Italia lunedi' 25 febbraio dalle 7 alle 15.

 

 

 

 

Tags:
elezioni
in evidenza
Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

Esportazioni

Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

i più visti
in vetrina
Scatti d'Affari Intesa Sanpaolo, apre il nuovo Museo delle Gallerie d’Italia a Napoli

Scatti d'Affari
Intesa Sanpaolo, apre il nuovo Museo delle Gallerie d’Italia a Napoli


casa, immobiliare
motori
Citroën Ami 100% ëlectric: la rivoluzione della mobilità urbana è in vetrina

Citroën Ami 100% ëlectric: la rivoluzione della mobilità urbana è in vetrina


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.