A- A+
Politica
Elezioni regionali: ecco i candidati "impresentabili"

La Commissione antimafia inizia a pubblicare i nomi dei cosiddetti impresentabili, ovvero i nomi degli aspiranti consiglieri che, in teoria, non avrebbero potuto presentarsi alle prossime elezioni regionali.

Per il momento, secondo quanto scrive il Corriere della Sera - si tratta solamente di 4 candidati pugliesi. Il primo è l’imprenditore Fabio Ladisa della lista "Popolari con Emiliano" che appoggia il candidato del Pd ed ex sindaco di Bari , Michele Emiliano.

Gli altri 3 "impresentabili" appoggiano tutti il candidato fittiano Francesco Schittulli ex presidente della provincia di Bari. Si tratta di Massimiliano Oggiano, commercialista, della lista «Oltre»: anche per lui accuse attinenti al 416 bis e al voto di scambio con metodo mafioso. Poi c’è Giovanni Copertino , ufficiale del corpo Forestale in congedo, accusato di voto di scambio (anche se poi era stato tutto prescritto ), consigliere regionale Udc. Infine c’è Enzo Palmisano, medico, anche lui accusato per voto di scambio (anche se poi il procedimento era andato prescritto).

Tags:
elezioni regionalicandidatiimpresentabili
Loading...

i più visti

casa, immobiliare
motori
Alfa Romeo: Giulia e Stelvio Web Edition, pensate per l’e-commerce

Alfa Romeo: Giulia e Stelvio Web Edition, pensate per l’e-commerce


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.