A- A+
Politica


Di Alberto Maggi

Alla fine il Pd ha accettato quello che per due mesi ha rifiutato: il governo di larghe intese. Non poteva che finire così. Impossibile l'esecutivo con il M5S, per il quale i democratici sono come il Pdl. Impossibile tornare a votare con il Porcellum. E quindi, dopo la rielezione di Giorgio Napolitano al Quirinale, Enrico Letta è l'uomo che più di altri è in grado di mettere insieme il Centrosinistra e il Centrodestra. Giuliano Amato, oltre al no della Lega, subiva il possibile veto di molte componenti del Partito Democratico e non avrebbe caratterizzato il nuovo governo in modo così nettamente politico come richiesto da più parti.

D'altronde Enrico è il nipote di Gianni Letta, il più fidato consigliere di Silvio Berlusconi. E così il governissimo (o l'inciucio per usare le parole di Beppe Grillo) si conferma anche con un legame di sangue. Il Paese è in agonia. E la politica deve trovare soluzione vere e immediate. Ora il Pd e il Pdl non avranno più la foglia di fico dei tecnici e pertanto ci sarà quella tracciabilità politica necessaria per valutare compiutamente i provvedimenti e le riforme della nuova maggioranza. In bocca al lupo a Enrico Letta. Il suo successo sarà il successo dell'Italia e degli italiani. I partiti hanno la possibilità di ritrovare il feeling con i cittadini oppure di distruggerlo definitivamente. Da questo esito dipenderà anche il futuro del Movimento Cinque Stelle.

@AlbertoMaggi74

Tags:
enrico letta
in evidenza
Renzi-Open, ispettori a Firenze Bravo Nordio, il commento

Annalisa Chirico debutta su Affari - GUARDA IL VIDEO

Renzi-Open, ispettori a Firenze
Bravo Nordio, il commento


in vetrina
Poste Italiane, consegnato il Premio Speciale Matilde Serao

Poste Italiane, consegnato il Premio Speciale Matilde Serao


motori
Mercedes svela il Concept del microcarvan EQT Marco Polo 100% elettrico

Mercedes svela il Concept del microcarvan EQT Marco Polo 100% elettrico

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.