A- A+
Politica
Salvini batte Berlusconi 55 a 45. Ecco i piani di Matteo e Silvio


Di Alberto Maggi (@AlbertoMaggi74)
 

E' la domanda che tutti si pongono in queste ore: chi vincerebbe la sfida tra gli elettori di Centrodestra tra Matteo Salvini e Silvio Berlusconi se ci fossero le primarie per scegliere il candidato premier? "A oggi vincerebbe sicuramente il leader della Lega e anche abbastanza nettamente, probabilmente 55% a 45. Ma il divario potrebbe anche essere più netto", spiega ad Affaritaliani.it Alessandro Amadori, numero uno di Coesis Research. "Salvini è il nuovo e gli elettori scelgono sempre l'albero giovane, perché vincente e con linfa vitale rispetto all'albero inaridito. E' una fatto biologico". E ancora: "In questo momento Salvini è l'unico che può competere con Matteo Renzi". Non solo. Una lista di Centrodestra guidata dal segretario del Carroccio "partirebbe dalla base del 30% ma potrebbe anche raggiungere il 45% e vincere le elezioni politiche". Amadori boccia Corrado Passera, anche lui in lizza per guidare il Centrodestra. "E' stato un ottimo capo delle Poste e ha trasformato una struttura vecchia e burocratica in un'azienda sana e che funziona. Grande manager pubblico ma politicamente non funziona. Viene visto come tecnocrate modello Monti e gli italiani ormai hanno sono allergici ai tecnocrati".

IL PIANO DI SALVINI - Secondo quanto risulta ad Affaritaliani.it, Salvini intende lanciare prima di Natale un contenitore politico che in prospettiva raggruppi tutte le forze di Centrodestra, escluso l'Ncd di Alfano (ma ovviamente anche l'Udc di Casini) per poi presentarsi con una lista unitaria alle prossime elezioni politiche nel caso in cui dovesse passare la riforma elettorale con il premio di maggioranza al partito e non alla coalizione, così come intende modificare l'Italicum il premier. Un raggruppamento popolare aperto alla Lega, a Forza Italia, a Fratelli d'Italia della Meloni ma anche alle associazioni e a movimenti che si riconoscano nel progetto del leader leghista. I partiti resterebbero in vita e si presenterebbero alle Amministrative e alle Regionali in modo separato ma la lista unitaria servirebbe per fronteggiare il Pd dopo la modifica dell'Italicum che vuole apportare il premier.

IL PIANO DI BERLUSCONI - Ma l'ex Cavaliere ha progetti diversi. Non a caso dopo l'intervista di Libero a Salvini è partito l'ordine da Arcore di attaccare il segretario del Carroccio. In attesa del discorso che Berlusconi farà giovedì ai gruppi parlamentari a Roma, secondo quanto risulta ad Affaritaliani.it, il leader di Forza Italia è convinto che la Corte di giustizia europea lo riabiliti e quindi punta a essere lui il candidato premier alle prossime elezioni politiche. Un percorso lungo, ovviamente, ed è per questo che Berlusconi è disposto ad accontentare il presidente del Consiglio per evitare il voto anticipato. Per questo l'ex premier non vede di buon occhio l'ascesa di Salvini. Con Bossi era facile fare accordi nelle mitiche cene del lunedì sera ad Arcore, ma il giovane eurodeputato del Carroccio ha ambizioni nazionali che contrastano con i piani di Berlusconi.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
salviniberlusconi
in evidenza
La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

Corporate - Il giornale delle imprese

La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

i più visti
in vetrina
CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"

CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"


casa, immobiliare
motori
ŠKODA KAROQ: il SUV boemo di grande successo si aggiorna

ŠKODA KAROQ: il SUV boemo di grande successo si aggiorna


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.