A- A+
Politica

 

alfano 500 2

"La Sicilia è pronta a tradire Berlusconi". Il sottosegretario Giuseppe Castiglione, eletto alla Camera con il Pdl ed ex presidente della provincia di Catania, pizzicato in un fuorionda: "In caso di crisi in tanti di noi faremo la fronda". Castiglione è un seguace di Angelino Alfano e il caso sta mettendo in agitazione il partito azzurro. Miccichè: "E' da anni che sostengo che è il tipico traditore". Ma continua lo scontro tra falchi e colombe. E intanto grande attesa per il videomessaggio di Berlusconi. il Cavaliere infuriato per la sentenza sul lodo Mondadori è pronto a rilanciare Forza Italia...

IL CASO CASTIGLIONE - Sempre piu' alta la tensione interna al Pdl e nel mirino finisce il sottosegretario Giuseppe Castiglione, 'reo' di aver messo in dubbio - in un'intervista andata in onda nella puntata di ieri sera di Piazza pulita - la fedelta' a Silvio Berlusconi e al partito qualora il Cavaliere dovesse optare per la crisi di governo. A poco e' servita la smentita del diretto interessato che, in una nota, garantisce la sua lealta' all'ex premier e lamenta di essere stato vittima di una sorta di 'trappola'. Il giorno dopo, le sue parole - dichiarazioni in cui lasciava intendere che diversi senatori pidellini lo avrebbero seguito - danno il la' a un fuoco di fila che in realta', dietro le quinte, nasconde una battaglia in atto ben piu' ampia e che chiama in causa il futuro stesso del Pdl, destinato a breve a lasciare il passo alla riedizione di Forza Italia. Una battaglia intestina che vede schierati, come ormai da tempo, da una parte i cosiddetti 'falchi' e, dall'altra, le 'colombe'. Non solo. Va in scena anche una antica diatriba tutta made in Sicilia sulla gestione del partito nell'isola.

ATTESA PER IL VIDEOMESSAGGIO - Un Silvio Berlusconi in versione soft si concede a piu' riprese alla telecamera, per registrare, riregistrare, resettare e poi ripartire nuovamente con il tasto 'rec'. Al momento, viene riferito, sarebbero almeno sette le versioni gia' confezionate dell'atteso e tanto sbandierato videomessaggio per il rilancio sulla scena della sua prima creatura, Forza Italia. Annuncio che, salvo sorprese, dovrebbe andare in onda nella tarda mattinata di domani, comunque prima del voto serale in Giunta. E torna a circolare l'ipotesi di un intervento in aula al Senato in cui l'ex premier potrebbe annunciare il passo indietro. Ma a guastare l'umore e i piani del Cavaliere, nel pomeriggio, arriva lo tsunami della Cassazione che conferma la condanna nel processo sul lodo Mondadori, e la versione 'colomba' lascia di nuovo il posto al "piu' falco dei falchi", come lo descrive uno dei fedelissimi. Una sentenza che stravolge il canovaccio della giornata, con tanto di rinvio del rientro domani a Roma - il vertice con Alfano e i ministri slitterebbe cosi' a giovedi', quando invece resta in agenda l'inaugurazione della nuova sede del partito - e che innesca la tradizionale batteria di dichiarazioni pidielline a sostegno del leader e contro la persecuzione della magistratura che sortisce l'effetto di far cessare per un po' gli attacchi reciproci tra l'ala dura e le 'colombe' per i futuri assetti del nuovo soggetto politico. Non meraviglia, invece, i presenti a villa San Martino la dura reazione dell'ex premier, che induce i 'falchi' a ritenere che il sostegno al governo Letta non sia piu' cosi' scontato. Del resto, chi ha avuto modo di ascoltare l'ultima versione del video - sempre che nel frattempo non ne sia stata registrata un'altra - spiega che il Cavaliere si mantiene sul vago, sul generico, senza sciogliere nessuno dei nodi cruciali sia per quel che riguarda il suo stesso futuro, sia sul governo.

Tags:
alfanopdlcavaliere

i più visti

casa, immobiliare
motori
Ford ed Herme testano i veicoli a guida autonoma per le consegne a domicilio

Ford ed Herme testano i veicoli a guida autonoma per le consegne a domicilio


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.