A- A+
Politica
Formigoni ad Affaritaliani.it: “Renzi lasci stare le unioni civili”

Roberto Formigoni,  con un'intervista ad Affaritaliani.it, giura fedeltà al governo e non segue la linea del suo "amico" Mauro, uscito dalla maggioranza. Ma il senatore dell’Ncd lancia un chiaro messaggio a Renzi: "Il governo non si occupi delle unioni civili, altrimenti usciremmo dalla maggioranza".

Mario Mauro ha lasciato la maggioranza. Condivide la sua scelta?
"Sono ragioni che non condivido perché questo non è affatto un monocolore Renzi. Anzi, proprio il fatto che il Pd alle Regionali abbia ottenuto un risultato scarso e che abbia una minoranza ancora più agguerrita obbligherà il premier a tenere ancora di più conto del secondo pilastro del suo governo che è il pilastro dei moderati. In definitiva non condivido l'analisi di Mauro però ne prendo atto”.

Mauro sostiene che il malumore tra i centristi è evidente e che tutti la pensano come lui ma non hanno il coraggio di passare dalle parole ai fatti...
"Premesso che Mauro è un mio amico e lo rimarrà anche in futuro, posso confermare l’esistenza di qualche voce dissonante ma niente più. Forse  Mauro si riferisce alla De Girolamo,  ma da mesi ormai conosciamo la sua posizione. Per il resto il lavoro che vogliamo fare tutti è quello di rendere sempre più evidente il peso di una forza di Centrodestra che collabora temporaneamente col Centrosinistra”.

In che modo avete fatto sentire il vostro peso?
“Lo si è visto in provvedimenti importantissimi come quello sul lavoro: dal jobs act, all'eliminazione dell'Irap, alla detassazione delle nuove assunzioni e lo si sta vendendo nel provvedimento sulla buona scuola con la valorizzazione del secondo pilastro dell'educazione, ovvero col riconoscimento delle paritarie. Anche nel capitolo giustizia con la responsabilità civile dei giudici. Un peso che vogliamo fare vedere in futuro. Non vedo, oltre al caso già citato della De Girolamo,  nessun altro intenzionato ad uscire dal governo, semmai c’è la volontà comune  di rafforzare la nostra azione attraverso un confronto ancora più duro col Pd e soprattutto con la sua ala sinistra".

Se Renzi dovesse mettere nell'agenda di governo le unioni civili alla tedesca?
"Il governo non deve intervenire su questo tema. I governi di larghe intese nascono con una posizione di non intromissione in questioni altamente divisive come sono quelle dei temi etici. Renzi non deve entrare in questa partita".

Se lo facesse come promesso qualche giorno fa?
"Noi non saremmo d'accordo. Il governo cadrebbe: l'accordo iniziale prevedeva che questo governo non si sarebbe occupato dei temi etici.  Ci sono dei disegni di legge sul tema che devono essere lasciati al dibattito parlamentare  ma sui quali il governo deve starne alla larga. In ogni caso la nostra posizione è di totale contrarietà fino all'ostruzionismo. Introdurre una materia così sarebbe devastante".

Daniele Riosa (@DanieleRiosa)

Iscriviti alla newsletter
Tags:
formigonirenziunioni civilimauropremier
in evidenza
E-Distribuzione celebra Dante Il Paradiso sulle cabine elettriche

Corporate - Il giornale delle imprese

E-Distribuzione celebra Dante
Il Paradiso sulle cabine elettriche

i più visti
in vetrina
Dati audiweb, Affaritaliani cresce ancora: ad agosto exploit del 40%

Dati audiweb, Affaritaliani cresce ancora: ad agosto exploit del 40%


casa, immobiliare
motori
Stefano Accorsi porta in pista la nuova Peugeot 908 9X8 Hypercar

Stefano Accorsi porta in pista la nuova Peugeot 908 9X8 Hypercar


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.