A- A+
Politica
Così Fitto ha convinto Berlusconi. Europee, pace armata in Forza Italia

Raffaele Fitto ha vinto la sua battaglia personale. E con lui chi ha un'idea di un partito vecchio stile, ma che in Puglia e nel Sud consente di ottenere molti voti. L'ufficio di presidenza di Forza Italia dopo due ore e mezza di discussione ha votato la proposta dell'ex ministro poi fatta propria da Silvio Berlusconi di consentire a chi è parlamentare a Roma di potersi candidare per Strasburgo, con l'impegno a dimettersi da Camera e Senato una volta eletti il 25 maggio. Questa conclusione non era scontata all'inizio dell'incontro, perché con "il prologo" di Berlusconi è stata posta la questione di come presentarsi all'appuntamento elettorale con liste forti. Due le ipotesi poste poi al voto: aprire le liste a tutti, senza paletti; candidare solo chi rassegna le dimissioni da parlamentare nazionale, ma preventivamente. E' stato a quel punto che Fitto ha preso la parola per ribadire: lealtà al partito, impegno per renderlo sempre più forte e autorevole anche candidandosi alle Europee con l'impegno a dimettersi secondo le regole, cioè una volta eletti. Fitto ha usato l'arma dell'ironia, paragonando Grillo e al M5S a chi ha posto paletti preventivi alla sua candidatura e ha anche osservato che le rigide regole per le candidature invocate da qualcuno non valevano per le elezioni politiche. Quindi la conclusione: "Le liste si presentano il 15 aprile? Le mie dimissioni caro Berlusconi, le avrai sul tavolo il 17, non aspetterò di essere eletto per optare per l'uno o l'altro incarico". Tutti d'accordo, alla fine, con la sostanza del ragionamento del deputato pugliese, ma con alcuni distinguo. Quando Berlusconi ha ripreso la parola per concludere la riunione ha modificato la posizione iniziale: le dimissioni non saranno preventive, ma successive all'elezione. Oltre Fitto, capolista, in lista i campani Paolo Russo e Mara Carfagna per la circoscrizione meridionale.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
forza italia
in evidenza
Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività

Corporate - Il giornale delle imprese

Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività

i più visti
in vetrina
Agiter Investigazioni, come funzionano le indagini private e aziendali

Agiter Investigazioni, come funzionano le indagini private e aziendali


casa, immobiliare
motori
Nuova KIA EV6: arriva in Italia la rivoluzione elettrica coreana

Nuova KIA EV6: arriva in Italia la rivoluzione elettrica coreana


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.