A- A+
Politica
Addio a Forza Italia, nasce Forza Silvio. Il piano 'top secret'


Di Alberto Maggi (@AlbertoMaggi74)


Il progetto c'è. Ed è sulla scrivania di Silvio Berlusconi. L'ex Cavaliere attende i risultati delle elezioni regionali e poi darà il via alla rottamazione di Forza Italia. Il sentiment tra i big azzurri sul responso delle urne è molto negativo, il timore è quello di essere superati dalla Lega di Salvini non solo in Veneto, ma anche in Liguria, in Toscana e in tutto il Centro Italia. L'ex premier, preoccupato anche per i problemi finanziari di quello che fu il partito di maggioranza del Centrodestra, medita la trasformazione di Forza Italia in Forza Silvio. Una sorta di movimento formato da tanti club sparsi per l'Italia - lo spirito del 1994 - molto leggero e snello, senza sedi e composto solo da volontari e non da dipendenti. E quindi con costi bassissimi. Forza Silvio sarebbe quindi una formazione fatta su misura di Berlusconi, in cui il leader è lui e non ci sono colonnelli. Resterebbe un gruppo di dirigenti, ma a prendere le decisioni sarebbe solo e soltanto l'ex Cav. Il progetto, però non convince tutti. Denis Verdini non ci starebbe e, molto probabilmente, lascerebbe la politica o in alternativa potrebbe entrare nell'Ncd e quindi nell'orbita di Renzi.

Sul fronte opposto, fortemente contrario a Forza Silvio, è Raffaele Fitto. L'ex Governatore pugliese e i suoi fedelissimi farebbero una battaglia durissima, pronti anche ad andare in tribunale se necessario, per mantenere il simbolo di Forza Italia e poterlo così utilizzare alle elezioni. Fitto ha declinato gli inviti al dialogo di Flavio Tosi (i due sono amici di lunga data) e intende costruire il Centrodestra con Salvini e la Meloni. Ma la svolta di Berlusconi piace ai fittiani perché sarebbe finalmente un chiarimento sia interno sia di fronte agli elettori. L'ex premier e i suoi, di fatto, sarebbero loro a lasciare Forza Italia, formando Forza Silvio, che continuerebbe ad esistere guidata proprio da Fitto. Sempre che Berlusconi non decida di adire le vie legali per impedire l'utilizzo del simbolo degli azzurri. Al fianco di Berlusconi nel progetto di rottamazione di Forza Italia certamente ci sono i fedelissimi come Toti, Gelmini, Rossi, Bergamini e Romani. Punto interrogativo su Brunetta e Cattaneo. Con Forza Silvio anche gli ex An di Forza Italia, ovvero Gasparri e Matteoli.

Tags:
forza silvioforza italiaberlusconisilvio berlusconifitto
Loading...

i più visti

casa, immobiliare
motori
Alfa Romeo: Giulia e Stelvio Web Edition, pensate per l’e-commerce

Alfa Romeo: Giulia e Stelvio Web Edition, pensate per l’e-commerce


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.