A- A+
Politica

 

pascale (3)

Visita al ghetto per Francesca Pascale. La compagna di Silvio Berlusconi ha pranzato con un'amica, consigliera comunale di Caserta al ristorante "Da Baghetto" prima di visitare in forma privata il museo ebraico e di salutare il portavoce della comunità ebraica. Ma la presenza al ghetto di Francesca non è passata inosservata. Insieme a sorrisi e strette di mano, anche tanti flash per la fidanzata del leader azzurro. Nello stesso ristorante dove la Pascale si è fermata a colazione, a qualche tavolo di distanza, anche Roberto Saviano. Ai cronisti ha rivolto poche parole: "Alfano? Lo ha scelto Berlusconi. Resteranno assieme".

La fidanzata del cav è poi stata pizzacata dai fotografi mentre lascia a un mendicante una elemosina di 50 euro.

Tags:
pascaleberlusconialfano
in evidenza
"Speriamo che sia femmina?": la possibile svolta politica in anteprima alla Piazza di Affari

La kermesse a Ceglie dal 26 al 28 agosto - Il programma

"Speriamo che sia femmina?": la possibile svolta politica in anteprima alla Piazza di Affari


in vetrina
Scatti d'Affari GAP a Milano, chiude il negozio dopo 12 anni. Giù la serranda dal 7 ottobre

Scatti d'Affari
GAP a Milano, chiude il negozio dopo 12 anni. Giù la serranda dal 7 ottobre


casa, immobiliare
motori
Al Monterey Car Week Aston Martin svela la DBR22

Al Monterey Car Week Aston Martin svela la DBR22


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.