A- A+
Politica
francesco campanella
"Nel M5S siamo compatti e voteremo perché Berlusconi lasci il Senato. E' una questione di tutela della democrazia. Non possiamo accettare che il Pdl si comporti in questo modo eversivo". Francesco Campanella, senatore del Movimento 5 Stelle, intervistato da Affaritaliani.it, apre agli altri partiti per riformare la legge elettorale: "Deve essere una delle priorità dell'Aula. Credo che si possano trovare delle convergenze in Parlamento con tutte le forze politiche". E su questo governo: "Non fa gli interessi del Paese, spero che il Pd capisca che non può governare con il Pdl".

Senatore Campanella, il Movimento 5 Stelle come voterà in Aula sulla decadenza di Silvio Berlusconi?
"Siamo compatti e voteremo perché Berlusconi lasci il Senato.  E' la prima volta a memoria d'uomo che un senatore viene condannato in maniera definitiva e la sua permanenza in Aula viene messa in discussione. E' una questione di tutela della democrazia. Non possiamo accettare che il Pdl si comporti in questo modo eversivo".

In che senso 'eversivo'?
"Ad esempio attaccando i magistrati, accusandoli di essere di parte e non imparziali. Oppure occupando, seppur simbolicamente, il Tribunale di Milano, come abbiamo visto fare alcune settimane fa".

Se Berlusconi fosse costretto a lasciare Palazzo Madama è possibile che si torni al voto. Tutti dicono che bisogna escludere l'ipotesi di farlo con il Porcellum, sono possibili delle convergenze con il Pd su questo punto?
"La legge elettorale deve essere una delle priorità dell'Aula. Non è pensabile tornare al voto con questa legge. Per questo credo che si possano trovare delle convergenze in Parlamento con tutte le forze politiche. La legge elettorale stabilisce le regole del gioco, per questo deve esserci la massima condivisione con tutte le forze politiche".

Il governo Letta non è mai stato così traballante. Quali scenari immagina per i prossimi mesi?
"Spero che il Pd capisca che non può governare con il Pdl. Questo non tanto perché le larghe intese stanno annientando il loro partito, quelli sono affari loro. Quanto perché questo governo non sta facendo gli interessi degli italiani. Non dobbiamo immaginare un ritorno alla proposta di Bersani (di un governo Pd con l'appoggio del M5S, ndr), piuttosto trovare punti di accordo su provvedimenti concreti".

Come la legge elettorale?
"Esatto, quello è uno dei punti primari".

E la riforma della giustizia? Il Pdl sta spingendo fortemente su questo punto.
"E' un errore seguire il Pdl su questo campo. La riforma della giustizia che vogliono loro non ci interessa. Il problema degli italiani è che la giustizia è lenta, soprattutto a causa dei tagli sistematici fatti nel passato. Una situazione che allontana anche gli investimenti dall'esterno".

Tags:
porcellumberlusconicampanella
in evidenza
Arriva l'aria polare dalla Svezia Fine maggio brividi. Previsioni

Meteo

Arriva l'aria polare dalla Svezia
Fine maggio brividi. Previsioni

i più visti
in vetrina
Scatti d'Affari SEA, Air Canada lancia il collegamento non-stop tra Milano Malpensa e Montreal

Scatti d'Affari
SEA, Air Canada lancia il collegamento non-stop tra Milano Malpensa e Montreal


casa, immobiliare
motori
Al Lingotto apre  “FIATCafé500”

Al Lingotto apre  “FIATCafé500”


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.