A- A+
Politica
"E' sicuro, l'Italia sforerà il 3%. Una voragine nei conti pubblici"


Di Alberto Maggi (@AlbertoMaggi74)


"Quest'anno crescita zero. O al massimo 0,2% taroccando i numeri". Lo prevede Massimo Garavaglia, responsabile economico della Lega Nord e assessore al Bilancio ed Economia della Regione Lombardia, intervistato da Affaritaliani.it. "Lo sforamento del rapporto deficit-Pil non è probabile, è certo", anche se "Renzi potrebbe ottenere l'ok dall'Unione europea allo sforamento". Che però farebbe solo "inasprire il percorso verso il pareggio di bilancio". La Legge di Stabilità? "Sarà molto complicata, almeno 20 miliardi di euro".

Che cosa è successo sulle pensioni? Prima il governo sembrava volesse intervenire e poi invece ha fatto marcia indietro...
"Come sempre quando c'è un problema si tenta di trovare la soluzione possibilmente nell'ambito del proprio settore. Poletti ha sulla coscienza il dramma degli esodati. Ovvero di migliaia di persone che hanno sottoscritto un contratto con lo Stato, il quale poi lo ha stracciato. Probabilmente, in maniera ingenua, pensava di trovare la soluzione tagliando gli assegni pensionistici più alti. Ma per fare grandi numeri servono grandi numeri e quindi scendere con il prelievo a livelli politicamente insostenibili, fino a 2.000 euro netti. Viceversa, meglio non far niente".

Dopo il meno 0,2% del Pil nel secondo trimestre dell'anno, come sarà il dato dell'intero 2014?
"E' evidente che si arriva a crescita zero, taroccando i numeri potrebbe risultare uno 0,2% stiracchiato, che però non risolve nulla. Tutto ciò a fronte dello 0,8% previsto dal governo...diciamo che si apre una voragine nei conti pubblici".

L'Italia sforerà il tetto del 3% nel rapport deficit-Pil?
"Lo sforamento del rapporto deficit-Pil non è probabile, è certo. Da due mesi Renzi è presidente di turno dell'Ue, e a dire il vero non se ne è accorto nessuno, può darsi che possa far valere la sua posizione e da qui alla fine del semestre, siamo a metà circa del percorso, ottenga quello che la Francia si prende con le buone o con le cattive, fregandosene".

Ovvero?
"Lo sforamento del 3%. Il che significa inasprire il percorso verso il pareggio di bilancio".

Come se ne esce?
"Il problema vero dell'Italia è il Fiscal Compact e il piano di rientro del debito. Ma tutti dimenticano una cosa elementare, il debito aumenta quando si ha deficit. Il risultato è che siamo in un vicolo cieco. E il deficit sarà di circa 40 miliardi di euro a fine anno".

Come sarà la Legge di Stabilità?
"Inevitabilmente sarà molto complicata. Può darsi che verrà consentito al governo di non correggere il deficit in corsa (cosa che a Letta l'anno scorso è costata 1,6 miliardi per uno 0,1%) ma comunque il piano di rientro verso il pareggio con questi dati è drammatico".

L'entità della Legge di Stabilità?
"E' un mistero, almeno 20 miliardi di euro".

In Italia c'è il pericolo che arrivi la troica?
"Già non c'è?".

Beh, come in Grecia...
"Di fatto siamo già eterodiretti dal 2011 e si tratterebbe solo della formalizzare di uno status quo. Renzi si è posto come rivoluzionario e invece è evidente che ormai è più conservatore di Letta".

Che cosa potrebbe contenere la Legge di Stabilità?
"Al solito il governo punterà sulla leva del contrasto all'evasione fiscale, la cui unica risposta vera è la flat tax proposta da Salvini, anche perché il recupero di 13 miliardi di euro di evasione l'anno scorso ha prodotto un crollo del Pil dell'1%. Meglio quindi lasciar perdere. L'altra invenzione sarà quella del contrasto alla corruzione, legittima, ma che non ha nessuna correlazione empirica con l'andamento dei conti pubblici. Checché ne dicano i benpensanti".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
garavaglia
in evidenza
Ognissanti, caldo quasi estivo Alta pressione da Nord a Sud

L'inverno è lontano

Ognissanti, caldo quasi estivo
Alta pressione da Nord a Sud

i più visti
in vetrina
Ferrovie dello Stato, al via un nuovo modello per cantieri più sostenibili

Ferrovie dello Stato, al via un nuovo modello per cantieri più sostenibili


casa, immobiliare
motori
Nuovo Nissan Townstar, disponibile con motore benzina o 100% elettrico

Nuovo Nissan Townstar, disponibile con motore benzina o 100% elettrico


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.