@Tommaso5mani

Gianni Letta@Tommaso5mani

Gianni Letta@Tommaso5mani

Gianni Letta
A- A+
Politica

Di Tommaso Cinquemani
 twitter@Tommaso5mani

Gianni Letta

Era il suo braccio destro, l'uomo fidato, quello che riusciva a risolvere ogni problema. Ma nelle ultime settimane tra Gianni Letta e Silvio Berlusconi è sceso il gelo. Tanto che alcuni ritengono che sia possibile che sia passato con le 'colombe'. A suscitare i dubbi sono state le frequenti visite a Palazzo Chigi e al Quirinale, anche in compagnia dei 'lealisti' al governo: come Alfano, Cicchitto e Quagliariello. D'altro canto la sua assenza è stata notata invece alle cene che Berlusconi ha condiviso con i 'falchi'. Basti pensare che proprio sabato scorso, il giorno in cui il Cavaliere ha maturato la rottura con il governo, Letta non c'era.

"Sono ancora amici, ma Silvio non gli ha perdonato il flop con il Quirinale sui temi giudiziari", rivela una fonte vicinissima al Cavaliere ad Affaritaliani.it. Già, perché Berlusconi aveva incaricato proprio il suo amico fidato di fare la spola tra il Quirinale e Palazzo Grazioli nel tentativo di ammorbidire il Colle. Era stato proprio Letta a convincere Berlusconi della necessità di fare una grande coalizione dopo il voto di febbraio, unico strumento per cercare di influenzare le decisioni del governo e avere un'arma per dialogare con il Quirinale da una presunta posizione di forza. Speculazione che poi si è rivelata fallace visto che Napolitano ha sempre ripetuto le stesse due cose: le sentenze si devono rispettare e il Colle non può assolutamente intervenire nelle questioni giudiziarie.

Ma c'è di più: Letta da sempre rappresenta il mondo moderato della società civile. Di lui si dice che abbia portato in dote l'area andreottiana della Dc e che sia di casa in Vaticano. Non solo, Letta ha contatti con il mondo delle imprese (costruiti negli anni da direttore de Il Tempo e da sottosegretario) e con il mondo finanziario (è consulente di Goldman Sachs International). Insomma, Letta dialoga con i 'poteri forti', gli stessi che attraverso varie strade hanno chiesto stabilità e un governo capace di fare le riforme di cui il Paese ha disperatamente bisogno.  
 

Tags:
gianni lettaberlusconi

i più visti

casa, immobiliare
motori
Ford ed Herme testano i veicoli a guida autonoma per le consegne a domicilio

Ford ed Herme testano i veicoli a guida autonoma per le consegne a domicilio


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.