A- A+
Politica
Giambruno, vendetta Meloni. La resa dei conti con FI parte da Giuliano Amato
Marina Berlusconi Giorgia Meloni Giuliano Amato

Giambruno, Meloni comincia a vendicarsi. Salta la nomina decisa da Forza Italia

La vendetta di Giorgia Meloni per i fuorionda di Mediaset su Giambruno parte da Giuliano Amato ed é un chiaro messaggio fatto pervenire a Forza Italia e alla stessa Mediaset. Ieri pomeriggio, con cinque giorni di ritardo - si legge su Repubblica - Palazzo Chigi stronca la nomina di Giuliano Amato alla guida del comitato sull’intelligenza artificiale, che in realtà risale a mercoledì scorso. Lo fa con una indiscrezione dettata alle agenzie di stampa – e poi ripresa tra gli altri dal Tg1 delle 20 - in cui si dà conto dell’"irritazione" di Giorgia Meloni per la scelta assunta dal sottosegretario alla Presidenza con delega all’editoria Alberto Barachini. Non uno qualunque, ma giornalista considerato purissimo "uomo Mediaset": vent’anni nell’azienda, vicinissimo a Silvio Berlusconi e alla famiglia del Cavaliere. Ai vertici azzurri ci mettono pochissimo a tradurre la sconfessione pubblica come un colpo mirato contro un dirigente legato a Marina e Piersilvio Berlusconi.

Leggi anche: Monza, Marina e Piersilvio parlano già da leader di Forza Italia

Leggi anche: Meloni: tenacia di una leader ferita. Non solo Giorgia, ora c'è anche Arianna

A sera, il ministro Francesco Lollobrigida, cognato della presidente del Consiglio, - prosegue Repubblica -lascia Palazzo Chigi dal portone posteriore. Inevitabile domandare dell’atteggiamento che il governo intende tenere in futuro verso l’azienda dei Berlusconi. "Non abbiamo mai avuto occhi di riguardo per Mediaset - ribadisce il titolare dell’Agricoltura -. Domandarlo presuppone che noi, in passato, abbiamo favorito qualcuno, cosa che non è mai successa". E dunque: "Mai fatti favori, né mai ne faremo". Ecco l’aria che tira. La stessa che fa temere in FI di finire stritolati in un duello senza esclusione di colpi. Di certo, FdI non sembra disposta a lasciare spazio all’alleato: "Noi continuiamo a dare schiaffoni a tutti", esulta Lollobrigida.

Iscriviti alla newsletter





in evidenza
Von der Leyen rieletta, la lunga fila di eurodeputati in attesa di omaggiarla con abbracci e selfie

Home

Von der Leyen rieletta, la lunga fila di eurodeputati in attesa di omaggiarla con abbracci e selfie


in vetrina
Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico

Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico


motori
Nuova CUPRA Leon: arriva l’innovativo 1.5 e-HYBRID da 272 CV DSG

Nuova CUPRA Leon: arriva l’innovativo 1.5 e-HYBRID da 272 CV DSG

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.