A- A+
Politica
Giarrusso (M5S): Obama dietro i terroristi iracheni e siriani


Di Alberto Maggi (@AlbertoMaggi74)


"Gli americani hanno creato dappertutto mostri con la violenza. E' innegabile che l'Isis sia stata fomentata dagli americani contro Assad. Ora non possono candidarsi per combatterli". Il senatore Mario Michele Giarrusso spiega ad Affaritaliani.it la posizione del M5S su Iraq e Siria. "Gli Usa non riconoscono il Tribunale dell'Aja perché sarebbero i primi a finire sui banchi degli imputati, di crimini ne hanno commessi tantissimi". E ancora: "Lo ha detto il Papa, siamo di fronte alla terza guerra mondiale combattuta a rate. Alcuni ambienti Usa cercano di trascinarci in una guerra con la Russia, così il conflitto diventa mondiale".

Qual è esattamente la posizione del Movimento 5 Stelle su Iraq e Siria viste tutte le polemiche di questi giorni?
"La posizione del Movimento in questa situazione complicata è abbastanza semplice. Pensiamo che rifornire di armi le parti in causa non sia la soluzione del problema. Il problema si risolve con un tavolo di pace, previo intervento delle Nazione Unite, l'apertura di corridoi umanitari e la messa in sicurezza delle popolazioni stremate da anni di guerra. Quella gente ha bisogno di pace e non di altre armi".

Ma le parti in causa devono essere disponibili al dialogo...
"L'intervento dell'Onu può esercitare un potere coercitivo, che non può certo essere esercitato da una delle parti in causa, ovvero gli americani che hanno finanziato e armato l'Isis e ora si scagliano contro, esattamente come hanno fatto con Al Qaeda. Sono una parte in causa e non ne hanno imbroccata una in quell'area".

Era meglio quando c'era Saddam?
"Era meglio un intervento dell'Onu, più democratico, che non di una nazione in armi come gli Stati Uniti".

Il M5S condanna i guerriglieri islamici?
"Usano metodi orribili e raccapriccianti, che noi condanniamo. Di Battista ha detto che bisogna capire le cause e chi ha generato questi mostri. E i primi sono gli americani che dappertutto hanno creato mostri con la violenza. E' innegabile che l'Isis sia stata fomentata dagli americani contro Assad".

Quindi da Obama...
"Dal governo degli Stati Uniti. Hanno fomentato mostri e ora non possono candidarsi per combatterli".

Gli americani dovrebbero essere processati al Tribunale dell'Aja?
"Gli Usa non riconoscono il Tribunale dell'Aja perché sarebbero i primi a finire sui banchi degli imputati, di crimini ne hanno commessi tantissimi. Questo è il motivo per cui non lo riconoscono, non sono sciocchi".

Quindi le Amministrazioni americane sono criminali di guerra...
"Dei crimini risponde chi li ha commessi, per questo c'è un tribunale e la responsabilità è personale di chi ha commesso quei crimini. Non accettano il Tribunale dell'Aja perché non vogliono che i loro generali vengano processati. Non criminalizziamo gli Stati Uniti ma denunciamo la condotta irresponsabile dei governi nord-americani".

Appunto, colpa di Obama...
"L'Amministrazione Usa ha avuto una condotta irresponsabile, esattamente come quelle precedenti che hanno fomentato bin Laden e Al Qaeda. Ne traggano le conseguenze, fanno sempre gli stessi errori: armano qualcuno per i loro interessi poi quel qualcuno comincia a perseguire con la violenza i propri interessi e così gli americani vogliono risolvere loro il problema. Ma il problema sono loro".

Meglio Obama o Putin?
"Non faccio la graduatoria tra i peggiori. Putin non è certo un campione di democrazia ma non è il mostro che vogliono descrivere gli americani per armare una nuova guerra mondiale".

Quindi è in atto una nuova guerra?
"Lo ha detto il Papa, siamo di fronte alla terza guerra mondiale combattuta a rate. Stiamo combattendo in Afghanistan e abbiamo combattutto in Iraq e alcuni ambienti americani cercano di trascinarci in una guerra con la Russia, così il conflitto diventa mondiale".
 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
giarrusso
in evidenza
La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

Corporate - Il giornale delle imprese

La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

i più visti
in vetrina
CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"

CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"


casa, immobiliare
motori
Opel Astra Sports Tourer fa un salto nell’era elettrica e del design

Opel Astra Sports Tourer fa un salto nell’era elettrica e del design


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.