A- A+
Politica
Governo, la legge per non far sapere i condannati in lista è già in parlamento

Governo, obiettivo cancellare la riforma Bonafede. Il piano

Il governo è alle prese con il caos del Pnrr, ma intanto in parlamento in gran segreto arriva una nuova legge destinata a crearne un altro: una norma per nascondere i condannati inseriti nelle liste elettorali. La privacy prima di tutto. Anche a costo di nascondere dai siti dei partiti politici e da quello del ministero dell’Interno - si legge sul Fatto Quotidiano - la pubblicazione del casellario giudiziario, il documento rilasciato dalle procure della Repubblica che certifica le condanne passate in giudicato e, nel caso, le relative pene accessorie (come l’interdizione dai pubblici uffici). È questo l’obiettivo della proposta di legge di Giuseppe Bicchielli, deputato di Noi Moderati (il piccolo partito di maggioranza di Maurizio Lupi), depositata il 28 marzo alla Camera. La legge cosiddetta "Spazzacorrotti" infatti attualmente prevede che entro 15 giorni dalla data delle elezioni, i partiti debbano pubblicare tutti i casellari giudiziari dei candidati sul proprio sito e di inoltrarli al ministero dell’Interno che li pubblicherà "in maniera accessibile" nella sezione "Elezioni trasparenti" sul proprio portale.

La proposta di legge di Bicchielli vuole abolire questi due obblighi, relativi all'articolo 1 della legge di Bonafede. La proposta di Bicchielli - prosegue il Fatto - non è ancora stata pubblicata e quindi gli altri partiti di maggioranza preferiscono non commentarla nel merito ma si fermano ai principi generali: “Mi riserbo di leggerla – spiega il deputato di Forza Italia, Pietro Pittalis – ma indubbiamente comprendo le preoccupazioni sulla privacy”. Di diverso avviso, invece, Italia Viva/Azione: "Io trovo che, una volta stabilite le regole, sia giusto che i cittadini sappiano se un candidato è condannato – dice il deputato calendiano Enrico Costa – va invece cambiata la legge Severino che incide sull’incandidabilità per i condannati".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
giustiziagoverno





in evidenza
Oscar 2024, è allarme pubblicità? La Disney va a caccia di inserzionisti

Spot ancora invenduti a due settimane dall'evento. I prezzi

Oscar 2024, è allarme pubblicità? La Disney va a caccia di inserzionisti


in vetrina
John Travolta is back dopo Sanremo: lo spot U-Power con Diletta Leotta

John Travolta is back dopo Sanremo: lo spot U-Power con Diletta Leotta


motori
Abarth e Breil: eleganza e prestazioni nel nuovo orologio Limited Edition

Abarth e Breil: eleganza e prestazioni nel nuovo orologio Limited Edition

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.