A- A+
Politica

''Chi vuole tenersi i soldi se li terrà .. Vuole fare carriera? Si mette fuori da solo''. Beppe Grillo, ad Avellino, ribadisce la sua linea. Prima, tuttavia, il leader M5S aveva notato: ''Ci fanno la battaglia sulla diaria perché uno o due hanno protestato. Ma ci sono ragazzi bravissimi, e invece vanno a cercare due-tre cento euro di chi ha detto non ce la faccio''.

I parlamentari del Movimento Cinque Stelle, ha insistito il leader, "si tengono 3mila euro di stipendio netto. E rendicontano le spese. Quello che avanza va in un fondo per il microcredito". Le dichiarazioni di Grillo arrivano proprio mentre a Montecitorio era in corso la riunione dei parlamentari a Cinque Stelle per decidere sulla diaria.

Poteri forti contro. "Contro di noi ci sono i poteri forti, la stampa, gli hacker, ci prendono le mail dei parlamentari: siamo in una guerra spietata. Adesso però basta, se vogliono i dossier li faremo anche noi", ha sostenuto Beppe Grillo, che già giorni fa aveva minacciato la stampa in merito alla realizzazione di dossier: "Vediamo chi sono i parenti di De Benedetti, facciamo i dossier sui giornalisti che fanno talk show sparando cose in diretta senza verificare prima. Useremo le stesse armi, basta prendere le botte: ora reagiamo. Se vogliono la guerra ce l'hanno"
 
La conquista del Parlamento. "Noi ci prenderemo il Parlamento alle prossime elezioni, come fossimo la protezione civile. Non vogliamo più vedere quelle facce: facce da vere dilettanti. Loro sono i veri dilettanti", ha aggiunto ancora il leader M5S, incontrando alcuni attivisti prima del comizio ad Avellino. "Alle prossime elezioni prendiamo il 30%: stiamo crescendo, non scendendo". Per Grillo, la forza de Movimento è sottovalutata dai maggiori partiti: "Siamo sempre inesistenti per loro, quindi non abbiamo neppure la soddisfazione di essere riconosciuti come una forza importante di questo Paese", ha detto, convinto che "Pdl e Pdmenoelle" si coprano a vicenda i rispettivi reati, riferendosi alle vicende giudiziarie di Silvio Berlusconi e a quella del Monte dei Paschi di Siena.

Monasteri e bed and breackfast. Non risparmia attacchi al premier, Enrico Letta, e ai ministri in 'ritiro' in Toscana Grillo, che sostiene: "Hanno rubato tempo. Si sono riuniti in un monastero, mentre quando noi ci siamo riuniti in un bed and breakfast è successo un putiferio". E ha insistito: "Adesso loro devono andarsene a casa. Tutti a casa - ha aggiunto Grillo - Io voglio persone per bene, trasparenti, con un  reddito normale".
 

Tags:
grillo

i più visti

casa, immobiliare
motori
Ford ed Herme testano i veicoli a guida autonoma per le consegne a domicilio

Ford ed Herme testano i veicoli a guida autonoma per le consegne a domicilio


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.