A- A+
Politica

"Che cos'e'? Una piattaforma? Un portale? No, e' il sistema operativo del M5S". E' il titolo, gia' inequivocabile, del post di Beppe Grillo sul tema della piattaforma on line che doveva nascere entro settembre e che, invece, tra le polemiche, e' slittato ancora di qualche mese. Inequivocabile Grillo anche nel post scriptum finale rivolto alla stampa: "Ps: per i giornalisti dubbiosi: "Una piattaforma non ve la daremo mai. Nel frattempo studiate. applicatevi, portalizzatevi!".

Grillo scrive sul suo blog: "Allora ... a quando il portale che chiede la base?" "A quando la piattaforma, ci dovete una risposta! Sono anni che aspettiamo." "Democrazia diretta solo a parole, date alle persone la possibilita' di scegliere come avete promesso!". Queste tiritere da giornalista pidimenoellino - cosi' le definisce il leader M5S - sono uno dei tormentoni della politica italiana. Delle due l'una, o sono scemi, o sono orbi. Il Sistema Operativo del MoVimento 5 Stelle e' in costruzione da due anni". "Ad oggi - prosegue - sono quasi 90.000 gli iscritti certificati nel data base, quasi raddoppiati in un anno. Le applicazioni on line disponibili e gratuite (non dovete pagare due euro ogni volta che votate) sono: 1. Scelta candidati per le elezioni politiche (utilizzata per le Parlamentarie) 2. Scelta portavoce regionale, o comunale per capoluoghi di provincia (utilizzata per le regionali in Lombardia e per le comunali a Roma) 3. Scelta candidato carica pubblica nazionale (es. presidente Repubblica, Authority, presidente del Senato, ecc) utlizzata per le Presidenziali 4. Decisione immediata su temi di interesse nazionale o del MoVimento (utlilizzata per la valutazione del comportamento di due parlamentari del M5S) 5. Discussione proposta di legge parlamentare (in futuro anche regionale) con gli iscritti (in beta test ad alcuni parlamentari).

E poi Grillo elenca ancora: 6. Creazione di banchetti sul territorio nazionale per eventi specifici con Foursquare 7. Invio mail da parte delle liste M5S certificate agli aderenti sul territorio a livello comunale e regionale (utilizzate regolarmente da molte liste) 8. Forum di discussione pubblico su temi locali (*). Dove l'asterisco sta a indicare che "e' in evoluzione". 9. Forum privato di condivisione delle attivita' comunali e regionali da parte dei consiglieri eletti(*) 10. Raccolta fondi (utilizzata per le elezioni politiche) 11. Invio Sms/mail a tutta la popolazione degli iscritti in occasioni di importanza nazionale (utilizzata in varie occasioni) 12. Kit di promozione digitale e fisica per gli attivisti su un tema specifico (utilizzata per le elezioni politiche) Da sviluppare prossimamente - conclude Grillo - proposta legge parlamentare e regionale formulata dagli iscritti al M5S per i parlamentari e i consiglieri regionali".

Tags:
giornalistim5s
in evidenza
"Io e Massara senza contratto Poco rispettoso da Elliott..."

Milan, Maldini attacca

"Io e Massara senza contratto
Poco rispettoso da Elliott..."

i più visti
in vetrina
Scatti d'Affari Design Week 2022: per la prima volta le creazioni del lighting designer Entler

Scatti d'Affari
Design Week 2022: per la prima volta le creazioni del lighting designer Entler


casa, immobiliare
motori
Peugeot E-Rifter, il multispazio elettrico adatto a differenti esigenze

Peugeot E-Rifter, il multispazio elettrico adatto a differenti esigenze


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.