A- A+
Politica
beppe grillo 500

"Il M5S vuole fare saltare il banco. Alle elezioni subito, con buona pace di Napolitano che dovrebbe dimettersi quanto prima". Cosi' Beppe Grillo sul suo blog. "Il M5S - spiega - vuole fare una sola cosa, una sola, mandarli a casa. Bisogna tornare alle urne al piu' presto possibile. Ogni voto un calcio in culo ai parassiti e incapaci che hanno distrutto il paese. La legge elettorale la cambiera' il M5S quando sara' al governo, loro il Porcellum lo hanno tenuto ben stretto perche', comunque andasse, che fosse il Pdl o il Pdmenoelle a vincere, vinceva sempre il banco".

"I due alleati Pdl e Pdmenoelle si stanno per sbranare a vicenda, come i gangster nelle scene finali del film 'Le Iene'. E forse siamo finalmente al finale di partita". Cosi Beppe Grillo sul suo blog in un post dal titolo inequivocabile: 'Ogni voto, un calcio in culo'. "Hanno usato ogni risorsa contro il cambiamento, contro il M5S - sostiene il leader 5 stelle - hanno dovuto rieleggere un presidente della Repubblica di 88 anni garante delle larghe intese, hanno fatto un inciucio alla luce del sole con Berlusconi, dopo aver preso i voti in campagna elettorale dichiarando che lo volevano smacchiare, e hanno chiamato tutto questo "atto di responsabilita'". Chi ha fatto fallire il paese e' al governo e ci vuole rimanere ad ogni costo".

"Sanno che con il Porcellum il rischio che il M5S vinca le elezioni e vada al governo e' altissimo. Se succedesse, il presidente del Consiglio del M5S, che dovra' essere una persona interna al MoVimento, ricoprirebbe anche il ruolo di presidenza UE nel 2014. Uno scenario da evitare con ogni mezzo". Lo scrive Beppe Grillo sul suo blog. "La condanna, forse imprevista, di Berlusconi ha fatto saltare il banco - sostiene - c'e' la possibilita' di nuove elezioni, di voltare pagina dopo vent'anni di buio e di decadenza del paese. Loro lo sanno e, improvvisamente, dopo quasi otto anni di letargo sul Porcellum hanno fretta, molta fretta di cambiarlo".

"E quindi, questi signori - prosegue Grillo - che si baloccavano con il cambiamento della Costituzione demolendo l'articolo 138, per fare in seguito ogni modifica utile a una nuova legge elettorale presidenziale che espropriasse ancora di piu' il Parlamento e che riducesse i poteri della Magistratura, si sono accorti di non avere piu' tempo. La riforma della Costituzione puo' adesso attendere, per la casta, ora, e' fondamentale una legge elettorale contro il M5S - sostiene - che, va ricordato, e' il primo movimento del paese, primo di ogni partito per numero di voti. Non deve avere la possibilita' di vincere!".

"Il M5S - sottolinea Grillo - vuole cambiare la legge elettorale, ma per attuare la democrazia diretta vuole inserire il voto di preferenza, il vincolo di mandato, l'abolizione del voto segreto, la possibilita' di sfiduciare l'eletto da parte del collegio elettorale (come avviene in parte negli Stati Uniti), l'obbligo dell'attuazione del programma elettorale, l'esclusione automatica di ogni politico condannato in via definitiva, la ratifica attraverso un referendum della nuova legge elettorale e l'inserimento di questa nella Costituzione in modo che non possa essere modificata a piacimento dai partiti per perpetuare il loro potere. Queste condizioni, alla quale vanno aggiunti l'immediata abolizione dei finanziamenti elettorali, l'introduzione del referendum confermativo e l'obbligo di discutere le leggi di iniziativa popolare, sono inaccettabili per Pdl e Pdmenoelle". "L'Italia - conclude - non ha piu' tempo per dei giochetti, per le cazzate, per le "quattro o cinque cose da fare insieme" che non si faranno mai".

Tags:
grillonapolitano
Loading...

i più visti

casa, immobiliare
motori
Gladiator: design autenticamente Jeep

Gladiator: design autenticamente Jeep


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.