A- A+
Politica
bersani grillo

"Ognuno in Parlamento si prendera' le sue responsabilita'". Lo ha detto Pierluigi Bersani a "Presadiretta", durante la registrazione di un'intervista rilasciata a Riccardo Iacona dal titolo "Tsunami". Durante l'intervista, che sara' trasmessa integralmente domani alle 21,30 su Raitre, Bersani ha anche aggiunto: "Grillo e il M5S cosa pensano? Fin qui hanno detto 'tutti a casa'. Adesso sono nella casa anche loro. Quindi adesso o dicono 'tutti a casa' ma compreso loro, o dicono come vogliono ristrutturare la casa. Mi insulteranno tutti i giorni, non faccio una piega. Io faccio come dice Vasco Rossi: corri e fottitene dell'orgoglio". "Quel che han da dirmi lo dicono davanti al Paese, si prendono la responsabilita'. Se vogliono un cambiamento avranno l'occasione, se vogliono sfasciare si prendono la responsabilita'", continua Bersani. "Vorrei dirgli che non mi'impressiona. Ho le spalle abbastanza solide per sopportar tutte le battute e gli insulti. Gli pongo una sola questione, che si chiama democrazia"

459 0 20130113 140422 DBA950A8

GRILLO ATTACCA VENDOLA, DOPO IL VOTO SI E' 'INGRILLATO' - "Vendola si e' ingrillato all'improvviso dopo le elezioni. Si e' vestito di nuovo come le brocche dei biancospini. Sembra un'altra persona". Lo scrive Beppe Grillo sul suo blog. "Ha un rinnovato linguaggio, comunque sempre variegato, e adopera inusitate e pittoresche proposizioni verso il M5S - aggiunge - Vendola ci ama".

l leader del M5S cita alcune delle frasi pronunciate da Vendola dopo le elezioni, e le confronta con quelle della campagna elettorale: 'Grillo non e' un fantasma per il quale bisogna convocare l'esorcista, e' un nostro interlocutore', 'Abbiamo il dovere di dialogare con Grillo non a prescindere dai programmi, ma partendo dai programmi', 'Grillo e' un interlocutore necessario'. "E' lo stesso Vendola - continua Grillo - che il 20 febbraio 2013, a tre giorni dall'appuntamento elettorale, su La 7 spiegava: "Grillo e' un populista di piazza. Grillo e' il virtuoso della demolizione ma chi ricostruira' il Paese? Grillo e' un'evoluzione di Berlusconi". In campagna elettorale Vendola si era speso a mio favore con dichiarazioni di miele", continua Grillo citando le frasi del leader di Sel: "Vedo in lui lo stesso populismo che ha alimentato la marcia su Roma" "Attenzione, anche Hitler sembrava un comico, poi e' passato da una birreria alla cancelleria", "Grillo? Populismo inquietante", "Grillo e' populismo di tipo nuovo"

"Beppe Grillo e' un fenomeno di populismo. E il populismo e' un nemico, che alimenta regimi reazionari", "Grillo predicatore autoreferenziale", "Grillo e' un populista, investe sulle macerie", "Il Grillo di oggi? Sembra il Berlusconi di 20 anni fa", "Beppe Grillo magma di subculture populiste", "Grillo e' una cosa antica. Se studiamo la storia a cavallo delle due guerre si possono rintracciare i segnali di una cultura antipolitica, preludio al fascismo", "E' un fondamentalista, maschilista e sessista". " Solo gli stupidi non cambiano mai idea - conclude Grillo - Vendola, percio', deve essere molto intelligente!".

Beppe Grillo (5)

ELEZIONI:GRILLO,OK GOVERNO PD-PDL CON LEGGE ELETTORALE E TAGLI - Il Movimento 5 Stelle e' disposto a sostenere un governo formato da Pd e Pdl se come prima misura approvasse una riforma elettorale e si impegnasse a tagliare i costi della politica: ad affermarlo e' Beppe Grillo in un'intervista a Focus. "Se Bersani e Berlusconi proponessero l'immediata modifica della legge elettorale, la cancellazione dei rimborsi elettorali e la durata massima di due legislature per ogni parlamentare, sosterremmo ovviamente subito un governo del genere", ha dichiarato al settimanle tedesco. Grillo ha detto pero' di non credere a questa ipotesi, poiche' a suo avviso Pd e Pdl "non lo faranno mai, stanno solo bluffando per guadagnare tempo".

E comunque puntualizza sul blog: "Per quanto mi riguarda, lo ripeto per l'ultima volta, il M5S non darà la fiducia a nessun governo (tanto meno a un governo Pd-Pdl), ma voterà legge per legge in accordo con il suo programma" scrive in un post scriptum all'intervento di venerdì in cui accusava il Pd di fare un "mercato delle vacche".

GRILLO, TRA 6 MESI SENZA SOLDI PER PENSIONI E STIPENDI - Il sistema economico italiano e' ormai al collasso e i fondi dello Stato basteranno per coprire le spese al massimo per i prossimi sei mesi: lo afferma Beppe Grillo in un'intervista a Focus in cui formula la previsione che il sistema italiano arrivera' al collasso non piu' tardi dell'estate. "Ai vecchi partiti do ancora sei mesi e poi e' finita", spiega il leader di M5S, sottolineando che "a quel punto non riusciranno piu' a pagare ne' le pensioni, ne' gli stipendi pubblici". Grillo chiede che l'Italia tratti con l'Europa una rinegoziazione del suo debito pubblico: "Siamo schiacciati non dall'euro, ma dai nostri debiti, con 100 miliardi di euro all'anno di interessi siamo morti, non ci sono alternative (alla rinegoziazione, ndr)". L'ex comico genovese ha paragonato la situazione dello Stato a quella di una societa' per azioni: "Se ho acquistato azioni di un'azienda e questa fa bancarotta", ha spiegato, "allora ho avuto sfortuna. Ho rischiato e ho perduto". A suo avviso, se le condizioni non dovessero cambiare, l'Italia dovrebbe uscire dall'euro e tornare alla lira. Il leader di M5S si rallegra poi del fatto di non avere preso ancora piu' voti di quelli che ha raccolto: "Saremmo stati forse un po' preoccupati se avessimo ottenuto subito la maggioranza. Questa e' stata solo la prova generale".

M5S: CROCETTA, GRILLO NON BLOCCHI DIALOGO COL PD O SI CONSUMERA' - "Anche Grillo si puo' consumare. Oggi Grillo deve rispondere a un elettorato che vuole cambiamenti. Anche questa cosa di chiedere la testa delle persone non mi pare carina. Bersani e' una brava persona. La questione deve andare sul piano politico. E il segretario del Pd e' una delle persone che riesce a parlare di piu' con Grillo". Lo ha detto il presidente della Regione siciliana Rosario Crocetta, ospite su La7 a Zeta. "Anche Grillo se diventa soffocatore della democrazia tra suoi parlamentari - aggiunge il governatore che in Sicilia ha da subito avviato un serrato dialogo con i grillini - diventa elemento di blocco. Bisogna trovare un confronto e se si abbassano i toni e prevale il senso di responsabilita' M5S e Pd possono mettersi d'accordo su punti importanti. Chi si tira fuori da questo confronto nega la democrazia e la Costituzione".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
grillopdpdlcinque stelle
in evidenza
Ognissanti, caldo quasi estivo Alta pressione da Nord a Sud

L'inverno è lontano

Ognissanti, caldo quasi estivo
Alta pressione da Nord a Sud

i più visti
in vetrina
Ferrovie dello Stato, al via un nuovo modello per cantieri più sostenibili

Ferrovie dello Stato, al via un nuovo modello per cantieri più sostenibili


casa, immobiliare
motori
Nuovo Nissan Townstar, disponibile con motore benzina o 100% elettrico

Nuovo Nissan Townstar, disponibile con motore benzina o 100% elettrico


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.