@Tommaso5mani

stefano collina@Tommaso5mani

stefano collina@Tommaso5mani

stefano collina
A- A+
Politica

Di Tommaso Cinquemani
 twitter@Tommaso5mani

stefano collina
"E' necessario cercare in Parlamento tutte le forze responsabili utili ad affrontare la legge di stabilità e la riforma del Porcellum". Stefano Collina, senatore vicinissimo a Matteo Renzi, non esclude il ricorso alle urne e ad Affaritaliani.it spiega: "Nel caso in cui non ci siano le precondizioni politiche è evidente che bisogna andare a votare". Una cosa è certa: la caduta del governo "non deve influire sullo svolgimento del congresso. Nessun rinvio". Secondo Collina le assise del Pd, anche in vista delle elezioni, rappresentano un momento "nel quale non solo si sciolgono i nodi interni, ma in cui si parla al Paese".

Senatore Collina, che cosa pensa delle dimissioni dei ministri del Pdl e dell'imminente caduta del governo Letta?
"E' una situazione terribile. Berlusconi sta mettendo in difficoltà il Paese. Noi abbiamo cercato con il governo Letta di dare delle risposte concrete alle necessità degli italiani. Oggi tutto ciò viene messo in secondo piano e reso funzionale alle esigenze personali di Berlusconi"

Che cosa succederà adesso?
"Dipenderà tutto da quello che Letta, insieme a Napolitano, decideranno: se chiedere nuovamente la fiducia in Aula oppure se iniziare le consultazioni per trovare una maggioranza differente a quella attuale".

Il Pdl sembra non avere alcuna intenzione di votare la fiducia. Lei preferirebbe andare ad elezioni il prima possibile o che si cerchi di fare un nuovo governo?
"E' necessario trovare in Parlamento tutte le forze responsabili per affrontare la legge di stabilità e riformare il Porcellum. Sono anni che diciamo che deve essere riformato e per giunta tra qualche settimana arriverà al sentenza della Corte costituzionale che potrebbe dichiararla incostituzionale. Lo stesso Presidente della Repubblica mette al primo posto questo punto".

E se in Aula non ci dovesse essere una maggioranza certa?
"Nel caso in cui non ci siano le precondizioni politiche è evidente che bisogna andare a votare".

Quali conseguenze ha questa crisi di governo sulla vita interna del Pd e sul congresso? C'è già chi parla di spostarlo all'anno prossimo.
"Le Camere dovrebbero utilizzare il poco tempo che rimane per fare la legge di stabilità e riformare il Porcellum. Queste sono necessità assolutamente compatibili con lo svolgimento del congresso così come è stato programmato dalla direzione nazionale di venerdì scorso. Non mi sembra che ci siano motivi per immaginare sospensioni o rinvii".

 Il Pd non rischia di arrivare diviso all'appuntamento elettorale?
"No, non credo. Il confronto all'interno del partito deve fare uscire un Pd capace di affrontare con grande energia il probabile passaggio elettorale. Un momento come quello del congresso è non solo legato alle scadenze naturali della segreteria, ma è anche opportuno dal punto di vista politico. Il congresso rappresenta un momento nel quale non solo si sciolgono dei nodi legati al partito , ma è anche un momento per parlare al Paese".

Tags:
pdcollinacongresso
in evidenza
Arriva l'aria polare dalla Svezia Fine maggio brividi. Previsioni

Meteo

Arriva l'aria polare dalla Svezia
Fine maggio brividi. Previsioni

i più visti
in vetrina
Scatti d'Affari SEA, Air Canada lancia il collegamento non-stop tra Milano Malpensa e Montreal

Scatti d'Affari
SEA, Air Canada lancia il collegamento non-stop tra Milano Malpensa e Montreal


casa, immobiliare
motori
Al Lingotto apre  “FIATCafé500”

Al Lingotto apre  “FIATCafé500”


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.