A- A+
Politica

"L'Aifa conceda il tempo alle aziende produttrici di farmaci omeopatici di concordare i dettagli della procedura di registrazione e riconsideri le tariffe che, in questa misura, colpirebbero duramente ed eccessivamente un settore che produce ricerca e occupazione e a cui si rivolgono per esigenze di cura milioni di cittadini. Cittadini che pagano di tasca loro e su cui ricadrebbe il peso dell'aumento dei costi amministrativi". Lo dicono Donata Lenzi, capogruppo Pd in commissione Affari sociali e Filippo Fossati componente della medesima commissione firmatari di una risoluzione che verr a' votata nei prossimi giorni.

"In occasione dell'incontra fra le aziende produttrici ed Aifa che si terra' oggi - proseguono i deputati democratici - auspichiamo che venga trattata la questione del rinnovo della registrazione dei farmaci con la necessaria attenzione ai problemi di un settore piccolo, ma delicato e prezioso della nostra impresa".

Tags:
omeopatia
in evidenza
Estate in crisi. Inattesa svolta Arrivano fresco e forti piogge

Meteo, cambia tutto

Estate in crisi. Inattesa svolta
Arrivano fresco e forti piogge


in vetrina
Dott, ampliato il servizio di bike sharing a Parma

Dott, ampliato il servizio di bike sharing a Parma


casa, immobiliare
motori
Dacia Jogger debutta sul mercato italiano

Dacia Jogger debutta sul mercato italiano


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.