A- A+
Politica


Il Movimento 5 Stelle ha formalmente depositato in entrambi i rami del Parlamento la denuncia per la messa in stato d'accusa del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Lo ha annunciato in Aula il capogruppo di Palazzo madama, Maurizio Santangelo. Il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano non è più arbitro ma è diventato giocatore con la fascia da capitano. E' la denuncia del Movimento 5 Stelle che ha presentato la richiesta di messa in stato d'accusa del Capo dello Stato. "Se qualcuno vuole ancora dubitare del fatto che da arbitro e' diventato giocatore con fascia da capitano, ha gli occhi chiusi". Lo ha detto Luigi Di Maio, vice presidente della Camera e deputato M5S.

"Abbiamo un eversore al Quirinale", afferma ad Affaritaliani.it il senatore del Movimento 5 Stelle Mario Giarrusso". "Sono le azioni di questa persona che contestiamo. Ha violato i principi della nostra Costituzione". "Oggi siamo alla resa dei conti". Lo sottolinea Paola Taverna, gia' capogruppo al Senato del Movimento 5 Stelle. "Il sistema che il Presidente della Repubblica, i presidenti di Camera e Senato, il nuovo segretario del Pd e un vecchio condannato stanno tentando di far rimanere a galla, a nostro avviso sta per crollare - aggiunge -  Con l'intento di poter salvare questo Paese dalla fine inesorabile dell'attuale sistema, M5s chiede, dopo i fatti gravi di ieri alla Camera, il procedimento di messa in stato d'accusa di Napolitano".

"Faccia il suo corso". Cosi' il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, al termine della visita al Vittoriano 'La Rai racconta l'Italia", ha risposto ai cronisti che chiedevano se era preoccupato per la presentazione dell'impeachment da parte del M5s.
 

Tags:
impeachment

i più visti

casa, immobiliare
motori
Tecnologica ed elegante nuova DS 4 in arrivo a fine anno

Tecnologica ed elegante nuova DS 4 in arrivo a fine anno


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.