A- A+
Politica
Indagato il presidente della Regione Molise Paolo Frattura

Assieme al presidente della Regione Molise, nello speciale registro e' finito anche il commercialista Vittorio del Cioppo liquidatore, della societa' Biocom. L'inchiesta, che segue una precedente poi archiviata, riguarda un finanziamento di circa 300 mila euro per la costruzione di una centrale alimentata da scarti di prodotti agricoli. Il contributo e' stato ottenuto dalla Biocom, di cui Frattura era azionista, prima dell'ingresso in politica del presidente della Regione.

Il sostituto procuratore Fabio Papa vuole accertare i motivi per cui il finanziamento non sia stato restituito alla Regione, nonostante il progetto della centrale sia abortito a causa della mancata concessione delle autorizzazioni. Alcuni giorni fa, nel corso di una conferenza stampa, Frattura aveva spiegato che gli investimenti effettuati dalla societa' dal 2009 al 2011 erano stati pari a circa 2 milioni, e quindi avevano assorbito tutto il finanziamento regionale. "Sono sereno - aveva sottolineato in quell'occasione Frattura - perche' e' tutto documentabile".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
paolo fratturamolise
in evidenza
Juventus, è fatta per Vlahovic Alla Fiorentina 75 mln. E Morata...

Calciomercato

Juventus, è fatta per Vlahovic
Alla Fiorentina 75 mln. E Morata...

i più visti
in vetrina
Bargiggia vs Criscitiello: "Un mix imbarazzante, Er Faina e cosce"

Bargiggia vs Criscitiello: "Un mix imbarazzante, Er Faina e cosce"


casa, immobiliare
motori
Renault si aggiudica due premi al Festival Automobile International

Renault si aggiudica due premi al Festival Automobile International


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.