A- A+
Politica

La frase offensiva di Roberto Calderoli nei confronti del ministro Cecile Kyenge è "assolutamente scioccante". La condanna arriva da Ginevra, dove un portavoce dell'Alto commissario Onu per i diritti umani ha commentato gli insulti del vicepresidente del Senato al ministro per l'Integrazione, paragonato a "un orango". La forte reazione di condanna è però "incoraggiante", ha aggiunto Rupert Colville.

"E' un'affermazione assolutamente scioccante per chiunque la faccia, ma ancor di più se a formularla è una persona che è stata ministro del governo in passato e che ha un ruolo importante", ha detto Colville.

"Non è la prima volta che politici italiani fanno questo tipo di dichiarazioni. Il fatto che ora vi sia un grande dibattito e forti condanne pubbliche" - ha sottolineato Colville è positivo, ma non "nasconde il fatto che sia assolutamente inaccettabile", - ha concluso -, evocando l'impatto per quegli elementi della società "più inclini al razzismo".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
calderoli
in evidenza
La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

Corporate - Il giornale delle imprese

La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

i più visti
in vetrina
CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"

CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"


casa, immobiliare
motori
Jeep presenta Wrangler 4xe Model Year 2022

Jeep presenta Wrangler 4xe Model Year 2022


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.