A- A+
Politica

Primo giorno di lavori per la Giunta delle elezioni e delle immunità del Senato che dovrà decidere sulla decadenza di Silvio Berlusconi. Ed è subito scontro. Con nuovi minacce di crisi per il governo. La tattica del Pdl è quella di dilatare i tempi. Il relatore Andrea Augello presenta tre pregiudiziali di costituzionalità sulla legge Severino. Un documento che più che parlare del caso del senatore Berlusconi, si concentra sui profili di incostituzionalità della legge anti-corruzione e propone anche un ricorso interpretativo alla Corte di Giustizia Ue.

Un atteggiamento che indispone il senatore grillino Giarrusso: "Ha presentato delle relazioni mancanti delle conclusioni". Mentre i democratici per evitare ulteriori slittamenti ottengono che il voto sulle pregiudiziali equivalga al voto sull'intera relazione. La lettura del documento di Augello, quattro ore, occupa comunque l'intero pomeriggio. E nonostante Pd e M5S premano per procedere ad oltranza fino al voto, i lavori sono aggiornati alle 20 di domani, visto che manca una parte della relazione che deve essere ancora depositata. "Credo che anche domani non si riuscirà a votare", ha spiegato il senatore del Pd, Felice Casson.

Alla partita della giunta è sempre più legato anche il destino dell'esecutivo. Con le parole del premier Letta che non sembrano casuali, dopo il pareggio nello spread tra Spagna e Italia: "Siamo sicuri che prevarrà il buon senso e tutti capiranno che ci vuole stabilità". Ma Renato Schifani avverte gli alleati: "Se si dovesse votare domani contro le pregiudiziali, la maggioranza non c'è più". Replica immediata di Epifani: "Sarebbe un atto di grave irresponsabilità". Ma l'ex presidente del Senato insiste: "La volontà politica è quello di scardinare questo governo". E ancora: "Voglio esprimere la mia grande amarezza per quello che si è configurato come un plotone di esecuzione. Non si è mai verificato che la giunta delle elezioni si dette questi ritmi, una procedura anonima e contorta. Valuteròò con i miei colegghi senatori se partecipare ai lavori di domani".

Le tre pregiudiziali. Come detto nel mirino di Augello c'è la legge Severino. Tre le proposte presentate dal senatore Pdl. La prima chiede alla Giunta stessa di verificare in maniera preliminare l'ammissibilità di un ricorso alla Corte Costituzionale sulla norma anti-corruzione, la seconda di sollevare direttamente l'eccezione di costituzionalità su 10 profili ravvisati dal relatore. Nella terza pregiudiziale, infine, il senatore Pdl chiede un rinvio interpretativo alla Corte di Giustizia della Ue, con una procedura accelerata.
 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
berluconischifaniletta
in evidenza
La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

Corporate - Il giornale delle imprese

La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

i più visti
in vetrina
CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"

CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"


casa, immobiliare
motori
ŠKODA KAROQ: il SUV boemo di grande successo si aggiorna

ŠKODA KAROQ: il SUV boemo di grande successo si aggiorna


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.