A- A+
Politica
La giunta regionale del Trentino Alto Adige dice stop ai vitalizi

Intervenire anche in modo retroattivo sui vitalizi e sulle somme accantonate dagli ex consiglieri regionali. Abolire tutti i trattamenti pensionistici degli attuali consiglieri e costituire un fondo regionale da destinare ad interventi socio-assistenziali. Queste le tre decisioni prese oggi dalla nuova giunta regionale del Trentino Alto Adige, riunita a Trento per la prima volta e dedicata al sistema dei vitalizi dei consiglieri regionali: un tema che aveva provocato grandi polemiche.

A tuonare contro le pensioni d'oro in Regione, infatti, erano già stati i sindacati confederali al grido di "basta privilegi". Stamani, poi, davanti alla sede del consiglio regionale era stata organizzata una protesta alla quale hanno preso parte centinaia di cittadini: una manifestazione inscenata dopo che 90 milioni di euro sono stati suddivisi fra 130 consiglieri regionali. C'è chi ha portato a casa 1,4 milioni di "liquidazione" del trattamento pensionistico. I manifestanti hanno gettato in aria centinaia di banconote da 500 euro in facsimile

 

Tags:
alto adigevitalizi
Loading...

i più visti

casa, immobiliare
motori
Gladiator: design autenticamente Jeep

Gladiator: design autenticamente Jeep


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.