A- A+
Politica
La Lega Nord candida il tabaccaio sceriffo. “Ma se potessi tornare indietro…”

Ha raggiunto la notorietà per un fattaccio nel quale era rimasto coinvolto 10 anni fa, ma oggi, alla veneranda età di 80 anni, è pronto a mettersi al servizio dei suoi concittadini, candidandosi tra le fila della Lega Nord di Pantigliate (MI).

Non esiste testata giornalistica che non abbia ripreso la vicenda di Giovanni Petrali, il tabaccaio milanese che balzò agli onori della cronaca per aver sparato ai suoi rapinatori, ferendone uno e uccidendone l'altro. Sulla base di una perizia tecnica il 17 maggio 2003 l'uomo, all'epoca 70enne, dopo aver ricevuto percosse e minacce da una coppia di malviventi, aveva estratto la pistola e fatto fuoco: prima quattro colpi nei locali del negozio, ubicato in piazzale Baracca a Milano, e altri tre all'aperto. Le ultime pallottole esplose non andarono a vuoto e provocarono dunque la morte di Alfredo Merlino e il ferimento di Andrea Solaro, trafitto al polmone sinistro.

Assolto dalla prima corte d'Assise d'Appello di Milano, secondo una “legittima difesa putativa”, dopo che la prima sentenza gli aveva inflitto una condanna per omicidio colposo e lesioni colpose, Giovanni Petrali ha deciso di scendere in campo e schierarsi politicamente con lo stesso partito che aveva preso le sue difese, fin dalla prima ora. La Lega Nord di Pantigliate, la cui sezione propone Luigi Cordella come candidato sindaco, lo ha infatti inserito in lista per le amministrative del 25 maggio. E noi di Affaritaliani lo abbiamo intervistato.

Che cosa l'ha spinta a 80 anni a rimettersi in gioco e scendere in campo?
Ho sempre avuto una grande passione per la politica e negli anni sono sempre rimasto fedele alle mie convinzioni. Anche quando facevo il panettiere o lavoravo al bar riuscivo comunque a ritagliarmi qualche minuto durante la giornata per leggere i giornali e guardare tg e talk show. Adesso che sono in pensione, e ho più tempo per vivere la vita del paese, dalla teoria ho voluto passare alla pratica.

Come potrebbe essere utilizzata la sua tremenda esperienza di vita al servizio del cittadino?
Non credo che quella tragica esperienza possa essere usata al servizio dei miei concittadini. Se la mia candidatura può essere un incentivo affinché a Pantigliate si riponga maggior attenzione sul tema della sicurezza, questo ovviamente non può che farmi piacere, ma il contributo più importante che mi sento di poter portare ai pantigliatesi è la mia lunga esperienza di commerciante. D’altra parte è quello che ho fatto per tutta la vita.

Cosa vuole dire a tutti quei commercianti che sono stati vittime di criminali e che non hanno trovato conforto nella legge?
Direi che capisco la loro rabbia. Nel mio caso, alla fine, la giustizia mi ha dato ragione ma è stato un calvario lungo 10 anni, dove spesso ti senti messo sullo stesso piano di chi ti viene a derubare, mettendo a rischio la tua vita e quella dei tuoi cari. Se anche le cose vanno per il verso giusto sono esperienze che ti segnano per tutta la vita. Figuriamoci se qualcosa va storto!

Se potesse tornare indietro cambierebbe qualcosa di quel giorno?
Se si potesse modificare il passato cambierei tutto di quel giorno. Anche se ho agito per legittima difesa, posso dire che non è facile convivere con il peso di aver ucciso un uomo.

Maurizio Zanoni
@mauriziozanoni

Tags:
tabaccaiolega nord
in evidenza
Arriva l'aria polare dalla Svezia Fine maggio brividi. Previsioni

Meteo

Arriva l'aria polare dalla Svezia
Fine maggio brividi. Previsioni

i più visti
in vetrina
Scatti d'Affari SEA, Air Canada lancia il collegamento non-stop tra Milano Malpensa e Montreal

Scatti d'Affari
SEA, Air Canada lancia il collegamento non-stop tra Milano Malpensa e Montreal


casa, immobiliare
motori
DS Automobiles svela le sue Edizioni Limitate

DS Automobiles svela le sue Edizioni Limitate


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.