BANNER

L'idea nasce da Paolo Romani, neo-capogruppo di Forza Italia al Senato. E non è stata affatto messa nel cassetto. Chiudere la Lega Nord e farla confluire in un nuovo partito 'nordista' che si ispiri alla Csu bavarese, senza quindi mettere in discussione l'unità d'Italia, e che aspiri a conquistare il 40% nelle regioni settentrionali. Il progetto è ancora embrionale ma viene discusso su molti tavoli. Il primo ad aderire sarebbe Guido Crosetto, coordinatore di Fratelli d'Italia, originario di Marene (Cuneo). Interessato anche il sindaco di Pavia Alessandro Cattaneo, il 'rottamatore' del Popolo della Libertà. Molto, però, dipende da che cosa farà il Carroccio. Con Bossi segretario federale strada chiusa. Con Maroni ci hanno provato ma il Governatore lombardo ha risposto picche.

Ma con Salvini, dato come favorito al congresso del Lingotto, le cose potrebbero cambiare. Bisognerà vedere se il Matteo padano avrà la forza e la voglia di mettere in gioco tutto per fondare qualcosa di più grande della Lega. Fonti del Centrodestra parlano di un certo interesse all'operazione da parte di Giancarlo Giorgetti, leghista della prima ora di quelli in doppio petto e stimato da tutti (Napolitano in testa), e soprattutto da parte di Flavio Tosi, sindaco di Verona candidato alle eventuali future primarie del Centrodestra. Il piano di Romani c'è, con lui molti azzurri e Crosetto. Ora dipenderà dal Carroccio. E soprattutto da Salvini...

2013-11-26T11:45:37.04+01:002013-11-26T11:45:00+01:00truetrue1046116falsefalse6Politica/politica4130901810462013-11-26T11:45:37.103+01:0010462013-11-26T16:54:26.623+01:000/politica/lega-csu-salvini-crosetto-romani2611false2013-11-26T11:55:18.19+01:00309018it-IT102013-11-26T11:45:00"] }
A- A+
Politica

Di Alberto Maggi (@AlbertoMaggi74)

paolo romani

BANNER

L'idea nasce da Paolo Romani, neo-capogruppo di Forza Italia al Senato. E non è stata affatto messa nel cassetto. Chiudere la Lega Nord e farla confluire in un nuovo partito 'nordista' che si ispiri alla Csu bavarese, senza quindi mettere in discussione l'unità d'Italia, e che aspiri a conquistare il 40% nelle regioni settentrionali. Il progetto è ancora embrionale ma viene discusso su molti tavoli. Il primo ad aderire sarebbe Guido Crosetto, coordinatore di Fratelli d'Italia, originario di Marene (Cuneo). Interessato anche il sindaco di Pavia Alessandro Cattaneo, il 'rottamatore' del Popolo della Libertà. Molto, però, dipende da che cosa farà il Carroccio. Con Bossi segretario federale strada chiusa. Con Maroni ci hanno provato ma il Governatore lombardo ha risposto picche.

Ma con Salvini, dato come favorito al congresso del Lingotto, le cose potrebbero cambiare. Bisognerà vedere se il Matteo padano avrà la forza e la voglia di mettere in gioco tutto per fondare qualcosa di più grande della Lega. Fonti del Centrodestra parlano di un certo interesse all'operazione da parte di Giancarlo Giorgetti, leghista della prima ora di quelli in doppio petto e stimato da tutti (Napolitano in testa), e soprattutto da parte di Flavio Tosi, sindaco di Verona candidato alle eventuali future primarie del Centrodestra. Il piano di Romani c'è, con lui molti azzurri e Crosetto. Ora dipenderà dal Carroccio. E soprattutto da Salvini...

Tags:
lega
in evidenza
La fitness model Roberta Carluccio si lancia sulla folla ma viene palpeggiata

Il video scandalo

La fitness model Roberta Carluccio si lancia sulla folla ma viene palpeggiata


in vetrina
Automotive ALD2Life continua a crescere: nel 2022 quattromila nuovi contratti

Automotive
ALD2Life continua a crescere: nel 2022 quattromila nuovi contratti


casa, immobiliare
motori
Nave Destriero: da 30 anni un record imbattuto

Nave Destriero: da 30 anni un record imbattuto


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.