A- A+
Politica

Nessuno accordo con l'ex Cav. Il leader della Lega Matteo Salvini lo ha ribadito oggi a Barberino del Mugello durante il suo tour nel fiorentino. "Ad oggi con Berlusconi non c'è un accordo sul piano politico nazionale  - spiega il leader del Carroccio - perchè a Bruxelles sediamo su banchi diversi, lui difende l'euro che noi riteniamo una moneta sbagliata, lui è insieme alla Merkel, noi alla Le Pen. Abbiamo una visione di Italia e di Europa completamente diversa". L'eurodeputato ha voluto tuttavia lasciare uno spiraglio aperto agli azzurri: "In Fi c'è un dibattito, chi vivrà vedrà. Sicuramente le porte sono chiuse per chi è al governo con Renzi, penso ad Alfano e alla sua immigrazione clandestina. Fi vedremo cosa vorrà fare in futuro".

Le affermazioni del leader del Carroccio arrivano mentre fervono le trattative sulle alleanze per le prossime regionali. Tra Forza Italia e la Lega è in corso un braccio di ferro sul Veneto, dove la Lega non vuole l'alleanza con l'Ncd di Alfano, sostenuta invece dagli azzurri che temono di perdere i voti centristi in Campania. E tra due giorni Salvini sarà chiamato alla sfida della piazza con la grande manifestazione di Roma, un appuntamento monitorato con grande attenzione dalle forze di polizia che temono scontri con gli antagonisti.

A Salvini ha replicato il consigliere politico di Forza Italia Giovanni Toti a Tgcom 24: "Forza Italia deve cercare di costruire una coalizione di centrodestra larga e vincente ma non siamo disposti ad essere presi in giro". Poi mette in guardia: "Una mancata alleanza in Veneto metterebbe in discussione anche l'esperienza della Lombardia". "Chi vuol costruirsi un piccolo successo personale sulle macerie del centrodestra, distruggendolo, non fa né la fortuna sua, né quella del Paese", ha aggiunto l'eurodeputato azzurro.

Il tour di Salvini nel fiorentino. Il leader del Carroccio è impegnato in un tour in tutta Italia che oggi lo ha portato in Toscana, nel fiorentino. "La Toscana - ricorda Salvini - è l'esempio migliore di una mancanza di opposizione per dieci anni. Nel senso che qua Fi e Pd hanno inciuciato per dieci anni. Noi vogliamo portare un pò di aria nuova". A Bagno a Ripoli, alle porte di Firenze, due locali si sono negati all'ora dell'aperitivo con Matteo Salvini perché hanno spiegato di aver ricevuto "delle minacce da ambienti antifascisti" e per questo si sono rifiutati di accettare l'incontro. Ma da ambienti della Lega assicurano che "Salvini si presenterà stasera per mangiare a una Casa del popolo".

Poi il leader leghista è tornato sulle polemiche interne al partito e sullo scontro con il sindaco di Verona Flavio Tosi che contesta le "ingerenze" del segretario sulle decisioni della Liga veneta. "Chiunque mette in difficoltà Zaia  - ribadisce Salvini come già aveva fatto a RepTv - fa un favore alla sinistra e fa un dispiacere ai veneti. E quindi si accomoda fuori. Zaia è uno dei governatori più apprezzati d'Italia, il Veneto è una delle regioni più efficienti d'Europa. Quindi Zaia non si discute, avrà totale e pieno mandato per riproporsi per altri cinque anni. Tosi è un ottimo sindaco, è il segretario della Lega in Veneto, se sostiene Zaia è il benvenuto". Poi nega un dualismo con il primo cittadino di Verona: "Il mio dualismo è con Renzi, il resto non mi interessa".

Il leader leghista non ha risparmiato attacchi al premier: "Renzi si è gonfiato tanto in fretta, ma quando ti gonfi tanto in fretta e non mantieni quello che prometti poi ti sgonfi altrettanto in fretta. Ci stiamo preparando al dopo Renzi". E ha attaccato Forza Italia e Pd sul caso Rai Way: "Non vorremmo che ci fosse un accordo Renzi-Berlusconi nel nome del quieto vivere per tutti. Noi ci metteremo in mezzo in ogni modo".

Tags:
legasalvini
in evidenza
Cristina D'Avena, bikini esplosivo Fans: "Per tutti i puffi". LE FOTO

Wanda, Fico e... Gallery Vip

Cristina D'Avena, bikini esplosivo
Fans: "Per tutti i puffi". LE FOTO

i più visti
in vetrina
Come conciliare il risparmio con il rispetto dell'ambiente

Come conciliare il risparmio con il rispetto dell'ambiente


casa, immobiliare
motori
Lancia firma il suo primo monopattino elettrico

Lancia firma il suo primo monopattino elettrico


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.