A- A+
Politica

Le Sezioni Unite della Cassazione hanno deciso che le norme penali anticorruzione della legge Severino devono essere interpretate condannando più duramente per concussione solo chi "limita radicalmente" la libertà del soggetto sul quale fa pressione, mentre in maniera più mite - con prescrizione breve e senza pena accessoria - sono da punire le forme di "pressione non irresistibile". Le Sezioni Unite sono state presiedute dal primo presidente della Suprema Corte, Giorgio Santacroce. Ecco la soluzione di diritto adottata dal collegio: "La fattispecie di induzione indebita di cui all'articolo 319 quater cp è caratterizzata da una condotta di pressione non irresistibile da parte del pubblico ufficiale o dell'incaricato di un pubblico servizio, che lascia al destinatario della stessa un margine significativo di autodeterminazione e si coniuga con il perseguimento di un suo indebito vantaggio. Nella concussione di cui all'articolo 317 cp, invece - prosegue la massima di diritto della Suprema Corte - si è in presenza di una condotta del pubblico ufficiale che limita radicalmente la libertà di autodeterminazione del destinatario"

Un aiuto al Cav sul processo Ruby - La decisione della Cassazione sulla normativa penale della legge Severino, può servire alla difesa di Silvio Berlusconi per cercare di ottenere nell'appello del processo Ruby una condanna più mite. E' questo il parere espresso da fonti della Suprema Corte. Berlusconi nel processo Ruby è stato condannato, oltre che per prostituzione minorile, per il reato di concussione per costrizione che adesso, dopo il verdetto della Cassazione, potrebbe tramutarsi nell'accusa più lieve di induzione indebita con il vantaggio di una pena più mite, prescrizione più breve e niente pena accessoria.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
cassazioneberlusconi
in evidenza
Mentana all'inizio della maratona Il Colle, il voto e l'ironia social

Quirinale/ Rete scatenata

Mentana all'inizio della maratona
Il Colle, il voto e l'ironia social

i più visti
in vetrina
Paola Iezzi, la quarantena hot della cantante - FOTO

Paola Iezzi, la quarantena hot della cantante - FOTO


casa, immobiliare
motori
Mini classica si converte all'elettrico

Mini classica si converte all'elettrico


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.