A- A+
Politica

E' definitivo il proscioglimento dell'ex presidente della Regione Sicilia, Salvatore Cuffaro, dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa. Lo ha deciso la seconda sezione penale della Cassazione, rigettando il ricorso presentato dalla Procura generale di Palermo contro la sentenza con cui, il 20 giugno scorso, la Corte d'Appello del capoluogo siciliano pronuncio' il non doversi procedere nei confronti di Cuffaro in base al principio 'ne bis in idem'.

I giudici del merito avevano infatti ritenuto che al centro di questo procedimento vi fossero gli stessi fatti per cui Cuffaro, nell'ambito del processo 'talpe alla Dda', e' stato condannato per favoreggiamento aggravato in via definitiva, per cui sta scontando una pena di 7 anni nel carcere di Rebibbia. La Cassazione, evidentemente, ha condiviso questa tesi. Le motivazioni saranno depositate entro un mese.
 

Tags:
cuffarocassazionemafia
Loading...

i più visti

casa, immobiliare
motori
Jeep Gladiator: il pick-up da off-road

Jeep Gladiator: il pick-up da off-road


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.