A- A+
Politica
Mattarella bacchetta la maggioranza e richiama il governo sui balneari
Sergio Mattarella e Giorgia Meloni

Decreto Milleproroghe, Mattarella firma il dl per non far decadere tutte le norme, ma chiede nuove norme sulle concessioni balneari

La Camera dei deputati ha approvato il decreto Milleproroghe e con esso il rinvio di un anno, al 31 dicembre 2024, delle concessioni balneari e il divieto ai Comuni di indire i bandi di gara per riassegnare le concessioni fino al 27 luglio 2023. La data è stata scelta per consentire al governo di completare la mappatura del demanio marittimo e per accertare la quantità di spiagge libere e occupate.

Confermata anche la possibilità di un ulteriore anno di deroga, fino al 31 dicembre 2025, per le amministrazioni comunali che dovessero riscontrare difficoltà oggettive a espletare i bandi a causa di contenziosi o carenza di risorse umane. Il testo era già passato il 15 febbraio al Senato e il 23 febbraio ha ottenuto l’ultimo via libera necessario per entrare in vigore. 

Ma il presidente della Repubblica Sergio Mattarella bacchetta la maggioranza. Dopo aver valutato il testo, infatti, ha precisato di firmare il disegno di legge per non far decadere tutte le norme, ma che c'è la necessità di nuove norme riguardo alle concessioni balneari, perchè quelle approvate sono disomogenee. 

Sergio Mattarella ha trovato due criticità: che il rinvio striderebbe con l’indicazione europea (la direttiva Bolkenstein) di mettere a gara gli spazi demaniali, pena il rischio d’una procedura d’infrazione; e striderebbe anche con una sentenza del Consiglio di Stato del novembre 2021 che fissava la scadenza delle proroghe delle concessioni esistenti al 31 dicembre 2023.

La premier Meloni sembrava disponibile a cambiare la norma già durante l’esame a palazzo Madama, ma le resistenze di Lega e Forza Italia glielo hanno impedito.

Dl milleproroghe: P. Chigi, attenzione e approfondimento su richiami Mattarella

"Rispetto alla norma che formalmente è in vigore, quanto richiamato dal Capo dello Stato meriterà attenzione e approfondimento da parte del Governo nel confronto con le forze parlamentari". Così fonti di Palazzo Chigi rispetto a quanto rilevato dal presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, nella lettera ai presidenti di Camera e Senato, che accompagna la promulgazione della legge di conversione del Dl milleproroghe, in cui il Capo dello Stato ha avanzato alcuni rilievi, tra i quali quello sulla necessita di rivedere la norma sui balneari.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
balnearigoverno melonisergio mattarella





in evidenza
Chiara Ferragni da Fazio: "Travolta dall'odio social. Con Fedez vera crisi, ma..."

L'intervista sul Nove

Chiara Ferragni da Fazio: "Travolta dall'odio social. Con Fedez vera crisi, ma..."


in vetrina
Chiara Ferragni da Fazio: i meme più divertenti sull'intervista

Chiara Ferragni da Fazio: i meme più divertenti sull'intervista


motori
Fiat 500 Tributo Trepiuno: omaggio alla storia e al futuro dell’automobilismo

Fiat 500 Tributo Trepiuno: omaggio alla storia e al futuro dell’automobilismo

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.