A- A+
Politica

 "Evolvete, rafforzatevi, unitevi. Ma non lasciatevi superare. Chi vuole superare Scelta Civica, svendendola dopo essersene servito, merita una vostra reazione. Civile ma forte". Questo il monito di Mario Monti nella lettera inviata al vicepresidente del partito, Alberto Bombassei, in occasione della decisione di rassegnare le dimissioni da Presidente.

'Gli undici senatori' e le dimissioni della Merloni. La motivazione delle dimissioni è la rottura dei famosi 'undici senatori' che hanno sottoscritto la dichiarazione di sostegno al governo sulla Legge di stabilità: "Non posso non intendere la dichiarazione degli 'undici più uno' senatori come una mozione di sfiducia nei miei confronti. Ne prendo atto". All'elenco, in cui spicca il nome di Pier Ferdinando Casini, Monti aggiunge il nome del ministro della Difesa, Mario Mauro. Gli altri senatori, indicati da Monti, sono Albertini, Casini, De Poli, Di Biagio, Di Maggio, D'Onghia, Olivero, Lucio Romano, Maurizio Rossi, Maria Paola Merloni. Quest'ultima ha rassegnato le dimissioni da vicepresidente di Scelta Civica, non condividendo 'i toni violenti' dello scontro interno. Maria Paola Merloni ha incassato la solidarietà del partito: "Il crescere delle polemiche e delle schermaglie interne - si legge nella nota di otto senatori di Scelta Civica - ha finito con l'oscurare le ragioni che ci hanno spinto a sollecitare un chiarimento interno delle nostre strategie politiche e del sostegno al governo Letta".

"Non cadete nella trappola di Casini". A questo punto, per i fedelissimi del Professore, la fine del rapporto con l'Udc è inevitabile: "La convivenza con loro - scrivono i montiani - non è più ammissibile". E proprio il Ministro Mauro sta ricevendo pressioni a non seguire la linea dell'ex Presidente della Camera: "Non seguire Casini nel tentativo di spaccare Scelta Civica, non cadere nella trappola".  Il tentativo è quello di evitare 'in extremis' una divisione nel partito. Stasera, intanto, si riunisce il Direttivo: l'obiettivo dei montiani è di evitare una 'conta interna' e trovare una mediazione che potrebbe riportare Mario Monti nel partito, anche se non più come leader.
 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
monti
in evidenza
Hunziker-Trussardi: è finita “Dopo 10 anni ci separiamo”

Spettacoli

Hunziker-Trussardi: è finita
“Dopo 10 anni ci separiamo”

i più visti
in vetrina
Belen e Stefano insieme dopo la rottura con Antonino: è ufficiale

Belen e Stefano insieme dopo la rottura con Antonino: è ufficiale


casa, immobiliare
motori
Peugeot 208, novità importanti per rimanere leader del mercato

Peugeot 208, novità importanti per rimanere leader del mercato


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.