A- A+
Politica

Il Pd gli aveva proposto la guida del Senato "a fronte di un appoggio per la presidenza della Camera" e la disponibilita' c'era stata per "contribuire a un quadro ampio di governabilita'" in coerenza "con l'impostazione affermata fin dalla nascita" di Scelta civica "dati i gravi problemi che l'Italia ha di fronte a se' e le profonde riforme necessarie". Intervistato da Marcello Sorgi sulla Stampa, il premier uscente e leader di Scelta Civica Mario Monti ricorda le tappe delle trattative dei giorni scorsi sulle presidenze delle Camere. E spiega: pur non d'accordo con il no del Quirinale, "non mi restava che 'obbedire'" al presidente Napolitano. Ma, "dato il rapporto di stima, non gli ho nascosto la mia amarezza" perche' "mi sono sentito onorato delle sue valutazioni sul mio ruolo al governo ma al tempo stesso un po' 'prigioniero'".

"E mi dispiace che su due piani completamente diversi di dignita' e di senso di responsabilita' verso il Paese - ha continuato Monti - il divieto impostomi dal Quirinale possa aver fatto piacere a piu' d'uno degli 'uomini di Stato' subdoli e manovrieri che a volte si ritengono anche depositari esclusivi della 'moralita'' nella politica". Poi e' stato il Pdl a premere su Monti per ottenere da Scelta civica l'appoggio a Schifani, "a condizione pero' che il Pdl dichiarasse che non avrebbe frapposto ostacoli pregiudiziali alla nascita di un eventuale governo di centrosinistra presieduto da un esponente Pd, verosimilmente Bersani) - spiega - sia pure senza votargli la fiducia, nell'interesse della governabilita'. Proposta respinta". Cosi' Scelta Civica "in coerenza con se stessa ha votato scheda bianca, al Senato come alla Camera". Quindi un consiglio a Bersani sul tentativo di allearsi con M5S: "Dovrebbe pensarci bene" perche' "il cammino fatto in Europa e' stato tutto in salita, si fa presto a rimettere in gioco un patrimonio di credibilita' per evitare le elezioni o per pochi voti".

Tags:
montinapolitano
Loading...

i più visti

casa, immobiliare
motori
Alfa Romeo protagonista della 39esima edizione storica della “1000 Miglia”

Alfa Romeo protagonista della 39esima edizione storica della “1000 Miglia”


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.