A- A+
Politica

Quando il ministro Dario Franceschini arrivera' a Bolzano lunedi' 21 luglio per inaugurare il centro di documentazione sul nazifascismo realizzato nella cripta del Monumento alla Vittoria, il capoluogo altoatesino avra' risolto la sua posizione sulla testimonianza dell'epoca fascista in citta'. Dopo le annose polemiche di carattere etnico sulla presenza delle costruzioni e simboli di epoca fascista in Alto Adige, giunta provinciale prima e comunale poi, hanno approvato la proposta per contestualizzare il bassorilievo che ritrae Benito Mussolini a cavallo sulla facciata del palazzo finanziario in piazza Tribunale. Accanto all'opera scolpita da Hans Piffrader e corredata dal motto fascista "credere, obbedire, combattere", sara' riportata la citazione della filosofa e scrittrice tedesca Hannah Arendt, "nessuno ha il diritto di obbedire". Per il momento non si conosce ancora l'esatta dislocazione della scritta ma la decisione e' stata presa. Un'ipotesi, a questo punto bocciata, era anche quella di coprire per intero la facciata del palazzo.

Tags:
mussolinialto adige
in evidenza
Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

Esportazioni

Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

i più visti
in vetrina
Scatti d'Affari Intesa Sanpaolo, apre il nuovo Museo delle Gallerie d’Italia a Napoli

Scatti d'Affari
Intesa Sanpaolo, apre il nuovo Museo delle Gallerie d’Italia a Napoli


casa, immobiliare
motori
Volkswagen ID. Buzz e ID. Buzz Cargo: il Bulli del XXI Secolo in chiave green

Volkswagen ID. Buzz e ID. Buzz Cargo: il Bulli del XXI Secolo in chiave green


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.