A- A+
Politica

 

Quasi tutti i giornali di sabato mattina titolavano con l'ipotesi di dimissioni di Giorgio Napolitano. La risposta è arrivata poco dopo le 13 dallo stesso Presidente della Repubblica in scadenza di mandato. "Resto al mio posto fino all'ultimo giorno", ha detto con voce ferma e decisa. Il Capo dello Stato non lascia ma raddoppia. E alla vigilia della Santa Pasqua 2013 di fatto trasforma l'Italia in una repubblica presidenziale. I partiti si sono incartati con i veti incrociati. Bersani (e con lui Vendola) è andato a sbattere aprendo la frattura nel Partito Democratico, salvo poi ritirarsi in meditazione a leccarsi le ferite in quel di Bettola (Piacenza).

E così Napolitano, ormai vicino agli 87 anni, ha preso in mano la situazione inventandosi perfino un articolo della Costituzione che non esiste. Ovvero la creazione di due gruppi ristretti che saranno chiamati ad avanzare delle proposte per la formazione del nuovo esecutivo. Un governo più che mai del Presidente e che risponderà direttamente al Quirinale. Una svolta per la giovane Repubblica Italiana simile a quello che è accaduto in Olanda. Dove il re, dopo un risultato elettorale che ha visto sinistra e destra vicinissime, ha imposto un governo di grande coalizione con le parti più centriste di entrambi gli schieramenti, chiudendo in una stanza i rappresentanti politici fino a quando non hanno trovato una soluzione.

Quella di "Re Giorgio" è una svolta soprattutto perché il capo dello Stato è alla fine del suo mandato. E a questo punto, nonostante Napolitano abbia più volte escluso un secondo settennato o un prolungamento del suo incarico al Colle, la crisi più ingarbugliata dal Dopoguerra ad oggi potrebbe aprire la strada a una proroga della permanenza del capo dello Stato al Quirinale. Magari di un paio d'anni, quantomeno il tempo necessario per accompagnare il nascente esecutivo del Presidente. Di fatto, comunque, il 30 marzo 2013 resterà nella storia ed entrerà nei libri come la data della trasformazione dell'Italia in una repubblica presidenziale.

@AlbertoMaggi74

Iscriviti alla newsletter
Tags:
napolitano
in evidenza
La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

Corporate - Il giornale delle imprese

La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

i più visti
in vetrina
CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"

CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"


casa, immobiliare
motori
Opel Astra Sports Tourer fa un salto nell’era elettrica e del design

Opel Astra Sports Tourer fa un salto nell’era elettrica e del design


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.